L’economia del nostro Paese è precipitata in un baratro che non ha eguali nella storia

Occorre un piano di sostegno alla cittadinanza e alle attività produttive e commerciali

La dignità delle politiche che saremo in grado di adottare per far fronte all’emergenza in corso, sarà direttamente proporzionale alla dignità della nostra Cittadinanza, che ora più che mai tuteleremo per dovere di ruolo e per diritto d’appartenenza

Consigliere Comunale di Tropea – Lega Salvini Premier – Calabria – Antonio Piserà
A causa dell’emergenza sanitaria del contagio da Covid-19, la condizione sociale ed economia del nostro Paese è precipitata in un baratro che non ha eguali nella storia. Diviene, dunque, necessario, in termini di sopravvivenza, che ogni ente di ogni ordine e grado nell’ambito delle proprie competenze, attivi un piano di sostegno alla cittadinanza e alle attività produttive e commerciali, nell’assoluta consapevolezza che si stia assistendo ad una crisi senza precedenti.
Anche il Comune di Tropea ha, quindi, il dovere di adottare misure orientate ad un deciso sostentamento, perché il rischio di desertificazione economica non si faccia inclemente realtà: il settore turistico, anima indiscussa dell’ economia cittadina, secondo i dati forniti dall’ENIT avrà bisogno di almeno un triennio per riossigenarsi fino ai parametri esempio della scorsa estate. Intendo proporre per il prossimo consiglio comunale, una serie di operazioni immediate da inserire già nel prossimo bilancio di previsione per il prossimo anno.
– Proporrò che, per l’anno 2020, si adotti un’agevolazione tariffaria sulle utenze domestiche per le famiglie più svantaggiate, in possesso dei requisiti per l’ammissione al bonus sociale per disagio economico, relativamente all’erogazione l di energia elettrica e/o di gas, fornendo ai sensi del D.P.R. 445/00, il codice fiscale di tutti i membri appartenenti al nucleo ISEE, nel rispetto della condizione di unicità dell’agevolazione per nucleo familiare (ovvero per ogni singolo nucleo familiare).
– Proporrò, inoltre, che la quota per l’addizionale comunale IRPEF, venga portata dall’attuale 0,80% allo 0,70%, sebbene se ne trarranno effettivi e visibili benefici nel 2021.
– Inoltre ritengo sia opportuno un intervento sensibile sulla tassa per l’occupazione del suolo pubblico, che ne preveda la sospensione (in quanto suolo effettivamente non utilizzato), per lo meno per tutte quelle attività realmente operative dalla data dell’entrata in vigore del DPCM dell’ 11 marzo e sino al 18 maggio 2020, considerato che le attività commerciali hanno subito particolarmente la violenza del lockdown. Trovo, altresì, corretto che la medesima tariffa venga ridotta del 50% per tutto il 2020, posto che con le nuove norme di distanziamento sociale la fruibilità del pubblico subirà gravi riduzioni.
Viene da sé che anche per il 2021 bisognerà prevedere la tariffazione proporzionata alla possibilità di effettivo utilizzo del suolo.
– Proporrò che la tassa di soggiorno per le strutture turistiche alberghiere ed extra alberghiere venga ridotta rispetto alle attuali tariffe in vigore del 70% per il 2020 e del 50% per il 2021.
– Proporrò che la TARI per le utenze non domestiche, ed in particolare per quelle attività che il lockdown ha costretto alla chiusura venga ridotta dell’80% per la parte della quota variabile, per il periodo di chiusura previsto dai DPCM, per tutto il 2020; per le attività in esercizio, del 25%; per il 2021 del 15%.
Il Governo fino ad oggi non ha sostenuto gli enti locali, se non con blandi proclami come quelli lanciati dal Vice Ministro Laura Castelli, che ha ribadito, sull’esempio di Ponzio Pilato, che la sospensione o la proroga delle tasse locali spetti ai Comuni con decisioni autonome (tra l’inutile e l’irrealizzabile segnalo anche l’idea legata alla concessione a titolo gratuito di maggiore spazio pubblico…).
E’ necessario un provvedimento “Cura Comuni”, in vista della fisiologica diminunizione delle entrate che graverá sui servizi essenziali erogati dai Comuni, con un effettivo rischio di default degli stessi.
La dignità delle politiche che saremo in grado di adottare per far fronte all’emergenza in corso, sarà direttamente proporzionale alla dignità della nostra Cittadinanza, che ora più che mai tuteleremo per dovere di ruolo e per diritto d’appartenenza.

Consigliere Comunale di Tropea – Lega Salvini Premier – Calabria
Antonio Piserà

Condividi l'articolo
Comunicato Stampa
Comunicato Stampa
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 - 89861 Tropea (VV).