Cultura e Società Medicina Politica

Una lettera al Ministro Speranza

Domenico Tomaselli a nome del Psi e di tanti calabresi

“On. Ministro vogliamo riflettere su quello che si sta facendo per la sanità calabrese?
La sanità dei calabresi è commissariata e sottoposta a piano di rientro dal 30 luglio 2011, questo perché il sistema sanitario locale si era dimostrato inefficiente”


Alla c.a. del Ministro della Salute
On. Roberto SPERANZA
Illustre Ministro SPERANZA,

seppur siamo in un era in cui il concetto delle Istituzioni va un po’ scemando, preferisco manifestare uno status di profondo disaggio regionale con diplomazia, carta e penna.
On. Ministro vogliamo riflettere su quello che si sta facendo per la sanità calabrese?
La sanità dei calabresi è commissariata e sottoposta a piano di rientro dal 30 luglio 2011, questo perché il sistema sanitario locale si era dimostrato inefficiente.
C’è un periodo di circa 10 anni nel quale tuttavia non è stato fatto un passo in avanti.
Chi doveva fare non ha fatto !
A rendere ancor più drastica la vicenda ci ha pensato il fenomeno Covid 19 che, a quanto pare, non ha insegnato nulla a quanti avrebbero dovuto assumere provvedimenti drastici ed urgenti per rafforzare i servizi di terapia intensiva ed i reparti di malattia infettiva dei nostri nosocomi.
Servizi di controllo, nuclei specializzati sui territori, laboratori di virologia, respiratori artificiali, personale, monitoraggio, assistenza diffusa dei medici di base, assistenza domiciliare.
Nulla è stato fatto in tal senso…

Allegato in PDF l’intera lettera

Condividi l'articolo
Comunicato Stampa
Comunicato Stampa
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 - 89861 Tropea (VV).