Salerno rassicura su Oncologia

“Problema già risolto, Censore diffonde apprensioni ingiustificate”

L’intervento del presidente della Commissione Sanità

Nazzareno Salerno
In merito alla situazione dell’Oncologia di Tropea, il presidente della Commissione Sanità della Regione Calabria, Nazzareno Salerno, dichiara quanto segue:
“E’ pienamente legittimo che i cittadini di Tropea scendano in campo per difendere il sacrosanto diritto alla salute, ma in riferimento alla situazione dell’Oncologia va ribadito che il problema è già stato risolto e che non esistono reali motivi di preoccupazione. Lo stesso presidente Scopelliti ha confermato che la Regione intende tutelare coloro che sono colpiti da una così grave malattia ed impedire la creazione di nuovi ed aggiuntivi disagi che sarebbero insopportabili per chi costretto a sostenere un peso tanto grande. In generale, la Regione, pur in un contesto in cui è indispensabile razionalizzare l’organizzazione dei servizi ed eliminare gli sprechi, ha tenuto ferma la volontà di proteggere le categorie più deboli e coloro i quali vivono situazioni di particolare difficoltà. Pertanto, sottolineo ancora una volta, che nessun intervento penalizzante potrà interessare l’Oncologia di Tropea che, peraltro, ha finora prodotto risultati degni di nota diventando un punto di riferimento per i malati ed un fondamentale baluardo per la difesa della salute. Chi, come Censore, si prodiga nel diffondere apprensioni ingiustificate nel vano tentativo di ottenere qualche effimero vantaggio politico, dovrebbe prima fare un attento esame di coscienza e riflettere sulla propria credibilità politica assumendosi le proprie responsabilità per lo stato in cui è stato ridotto in questi anni il comparto sanitario calabrese”.

Intanto si attende che tali promesse si tramutino in un provvedimento, scritto nero su bianco, che annulli quanto previsto dal decreto 106…

Condividi l'articolo