L’associazione ringrazia

La prossima donazione sabato 22 gennaio nella sede dell’AVIS

Bilancio positivo della festa del donatore della sezione cittadina dell’Avis

Tavolo dei relatori
Tavolo dei relatori

Si è conclusa con un bilancio molto positivo la I festa del donatore della sezione cittadina dell’Avis, l’associazione che conta a livello nazionale il più alto numero di iscritti.
Si è passati infatti dalle 70 sacche di sangue raccolto nel 2007 alle 350 del 2010. Dati in sintonia con i numeri dell’intera provincia di Vibo Valentia che, in pochi anni ha quasi raddoppiato il volume di sangue raccolto.
Si è passati infatti dalle 2000/2500 di pochissimi anni fa alle quasi 5000 di quest’ultimo anno, grazie anche all’apertura di nuove sezioni decentrate nel territorio che favoriscono la possibilità a chi vuol donare di poterlo fare in centri di raccolta vicino alla propria residenza.

La sala delle conferenza
La sala delle conferenza

Aumentato in modo considerevole anche il numero delle parsone che si sono avvicinate all’Avis nell’ultimo anno: circa una sessantina in più che per la prime volta hanno donato il sangue, e una ventina che lo hanno rinnovato per la seconda volta. Aggiunto ai circa cento donatori sui quali si poteva già contare, è facilmente intuibile come nel comprensorio si stia radicando la cultura della donazione.
La giornata di domenica 12 dicembre è stata l’occasione non solo di fare bilanci, ma soprattutto per premiare chi, con l’impegno costante e gratuito, rinnova l’appuntamento con la solidarietà.
Settanta circa i soci avis che, registrando un certo numero di donazioni, hanno ricevuto la benemerenza e il distintivo, diverso per foggia a seconda del numero di sacche di sangue donato. La giornata si è arricchita grazie al coinvolgimento dei ragazzi e del personale dell’Istituto Alberghiero di Tropea che, in modo assolutamente gratuito, ha preparato un pranzo degno dei migliori banchetti.

Foto di gruppo
Foto di gruppo

Oltre naturalmente a tutta l’Avis di Tropea, con il Direttivo ed il Presidente, erano presenti per il comune di Tropea Paolo Ceraso, che ha la delega alle Politiche Sociali, il sindaco di Parghelia, Maria Brusio, il vice-sindaco di Drapia, Cosmo Vallone, il direttore sanitario, Tino Mazzitelli.
C’era poi l’Avis provinciale al gran completo, con il Presidente, Nicodemo Napoli, Biagio Cutrì, vice-presidente regionale, e le sezioni comunali di Capistrano, Filadelfia, Limbadi, Rombiolo, Serra San Bruno, e Vazzano.
Si comunica che la prima donazione del 2011 avverrà sabato 22 gennaio nella sede dell’AVIS presso l’Ospedale Civile di Tropea

Il Presidente
Caterina Forelli

Condividi l'articolo