Campagna spiagge e fondali puliti

Il Circolo Legambiente Ricadi e l’Oratorio S. Nicola di Briatico, assieme a tutela dell’ambiente

La collaborazione tra il circolo di Ricadi e l’oratorio si è consolidata nel tempo tanto da diventare un appuntamento fisso di ini “Estate Ragazzi 2019” è “Tutela dell’ambiente e rifiuti quale risorsa”zio estate

“Estate Ragazzi 2019” è “Tutela dell’ambiente e rifiuti quale risorsa”

Nell’ambito della campagna Spiagge e Fondali Puliti, il circolo Legambiente Ricadi e l’Oratorio parrocchiale “S. Nicola” di Briatico hanno realizzato alcune attività di educazione ambientale che, anche quest’anno, hanno registrato la partecipazione attiva di numerosi giovani e volontari.
La collaborazione tra il circolo di Ricadi e l’oratorio si è consolidata nel tempo tanto da diventare un appuntamento fisso di ini “Estate Ragazzi 2019” è “Tutela dell’ambiente e rifiuti quale risorsa”zio estate.
Il tema scelto da, in tale ambito si colloca l’iniziativa realizzata di concerto con il circolo di Legambiente che si è concretizzata in una parte prettamente didattica, ad inizio mattinata, ed una pratica per mettere in atto alcune delle nozioni apprese. Educazione ambientale e cittadinanza attiva nella convinzione comune che investire nella tutela ambientale sia fondamentale per un cambio di rotta divenuto oramai non più rinviabile.
La prima parte della mattinata, curata da Salvatore Nardone del Circolo di Ricadi, unitamente agli animatori dell’oratorio è stata l’occasione per affrontare il tema dei rifiuti in modo scientifico e sanitario. Nel corso dell’incontro sono state focalizzate le cause che hanno determinato, nel corso degli anni, lo sversamento in mare e nell’ambiente, di una quantità enorme di plastica che sta compromettendo l’ecosistema marino, e sulle buone pratiche che ogni cittadino deve porre in essere per mitigare i danni all’ambiente e le conseguenze sulla salute. Una discussione proficua, supportata da filmati, che ha suscitato l’interesse dei ragazzi i quali hanno partecipato in modo attivo interagendo con gli educatori.
Subito dopo i ragazzi, divisi a squadre, ognuna delle quali identificata con un colore e con un nome riconducibile alla natura. verdi(germogli), gialli (venti), rossi (stelle), blu (oceani), accompagnati dagli animatori dell’Oratorio e dai volontari di Legambiente, si sono spostati alla marina della Rocchetta dove, armati di sacchi e guanti, hanno ripulito la spiaggia dai rifiuti, differenziandoli nelle apposite buste . Un’azione che ha registrato la partecipazione anche di molti genitori e di bagnanti che hanno voluto collaborare alle attività di pulizia.
Una giornata di educazione ambientale molto proficua che, sicuramente, lascerà il segno nella mente dei partecipanti nella convinzione che il seme messo a dimora possa produrre futuri risultati.
Soddisfazione è stata espressa dagli animatori e dagli organizzatori dell’Estate Ragazzi 2019 il cui filo conduttore delle iniziative trae ispirazione dal i film “LORAX, IL GUARDIANO DELLA FORESTA”. Il guardiano della foresta, hanno sottolineato gli animatori, è un’avventura emozionante e divertente che mette in evidenza l’importanza dell’equilibrio tra natura e progresso. I ragazzi attraverso le attività giornaliere e grazie ad attività come questa, riflettono sul rispetto delle regole per arrivare a capire che l’ambiente è qualcosa che funziona insieme, un organismo nel quale ogni singolo intervento locale ha conseguenze sull’intero sistema perché i vari elementi sono collegati tra loro da una stretta rete di relazioni.

Franco Saragò

Condividi l'articolo