Concluso l’incontro fra industriali e politici nella sede di confindustria

Da comunicato stampa

Emergenza lavoro dell’intera provincia di Vibo Valentia

L'incontro fra industriali e politici nella sede di Confindustria di Vibo Valenzia
L’incontro fra industriali e politici nella sede di Confindustria di Vibo Valenzia

Concluso, nella sede di Confindustria di Vibo Valentia, l’odierno incontro fra industriali e politici per discutere dell’emergenza lavoro dell’intera provincia. Presenti vertici locali e associati di Confindustria e dell’Ance, il commissario della Provincia Mario Ciclosi, l’assessore regionale al Lavoro Nazzareno Salerno, i consiglieri regionali della Calabria Pietro Giamborino, e Ottavio Bruni, i deputati Brunello Censore e Dalila Nesci. Ampia la discussione, sono emersi problemi e proposte, che le istituzioni rappresenteranno presso i governi regionale e nazionale con l’obiettivo di migliorare la situazione generale, oggi critica.
Negli interventi degli imprenditori si è parlato dell’iniquità degli studi di settore, dell’impossibilità di assumere giovani per le attuali carenze normative, del costo del lavoro e della partecipazione limitata dello Stato alla cassa integrazione. Si è discusso, ancora, dei contributi dell’edilizia, del porto, dei costi di produzione, dei ritardi nei pagamenti e della necessità di consolidare l’esistente.
Molto critico l’intervento dell’imprenditrice Anita Ruffa, che gestisce un’azienda dell’indotto Italcementi. Ruffa ha rilevato l’insensibilità negli anni della politica, «che ha fatto scappare Italcementi e che adesso vuole puntare sul turismo, affamando gli operatori dell’edilizia».
Altra questione emersa, che mette a dura prova l’amministrazione dei finanziamenti europei da parte della Regione Calabria, riguarda la redistribuzione di 1 miliardo e 350 milioni destinati alla Calabria in crediti d’imposta diffusi, con evidente vantaggio per gli imprenditori settentrionali.
Altro punto, poi, i bandi a cui hanno partecipato imprenditori vibonesi, che a distanza di mesi – hanno lamentato alcuni presenti – non hanno ricevuto notizia degli esiti.
Per la deputata Nesci «si è trattato di un momento molto positivo, di ascolto delle necessità vive di chi lavora e suda ogni giorno». «A loro – conclude la parlamentare Cinque Stelle – dobbiamo prestare attenzione, dando seguito alle richieste di semplificazione per le imprese, attivandoci e collaborando. Dobbiamo agire in fretta, intanto licenziando un piano di sviluppo vero e sostenibile».

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.