Cuore di Gesù: le sue promesse, i nostri impegni

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Cuore di Gesù: le sue promesse, i nostri impegni.

– Oggi la Chiesa ricorda solennemente il Sacro Cuore di Gesù, il quale, mite e umile di cuore, esaltato sulla croce, è divenuto fonte di vita e di amore, a cui tutti i popoli attingeranno.
– Nella nostra epoca, nella quale l’amore è dissacrato o addirittura subisce i duri colpi delle pretese edonistiche, la devozione al Cuore divino ci riporta al vero volto dell’Amore, quello del sacrificio e dell’immolazione.
– Gesù apparve ripetutamente a santa Margherita Maria Alacoque (1647-1690), monaca visitandina nel monastero di Paray-le-Monial, e le domandava insistentemente una particolare devozione al suo cuore. La devozione è devotamnete esplosa tra i fedeli nella preghiera e nella pia pratica dei nove venerdì. – “Sacro Cuore di Gesù, confido in Te!” – “Dolce Cuore del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più!” – “O Gesù di amore acceso, non Ti avessi mai offeso!…” – Queste sono alcune delle tante amorose e devote giaculatorie, che nei secoli sono state e sono pronunciate dai cattolici in onore del Sacro Cuore di Gesù, che ha fatto solenni promesse per i suoi devoti e ha richiesto da loro particolari impegni. – Con Lui un dialogo di amore e una via d’amore (leggi articolo correlato).

Gesù si rivela a Santa Margherita Maria Alacoque.
Il 27 dicembre del 1673, Gesù apparve alla visitandina santa Margherita Maria Alacoque (1647-1690), invitandola a prendere il posto che san Giovanni aveva occupato durante l’Ultima Cena, ovvero posare il capo sul suo Cuore e le disse: «Il mio divino Cuore è così appassionato d’amore per gli uomini, che non potendo più racchiudere in sé le fiamme della sua ardente carità, bisogna che le spanda. Io ti ho scelta per adempiere a questo grande disegno».
Margherita Maria ebbe tali apparizioni per 17 anni, sino alla morte.

L’appello rivolto da Gesù nel 1675 a Santa Margherita Maria Alacoque:
“Ecco quel Cuore che ha tanto amato gli uomini e che nulla ha risparmiato fino ad esaurirsi e consumarsi per testimoniare loro il suo amore.
In segno di riconoscenza, però, non ricevo dalla maggior parte di essi che ingratitudini per le loro tante irriverenze, i loro sacrilegi e per le freddezze e i disprezzi che essi mi usano in questo Sacramento d’Amore.
Ma ciò che più mi amareggia è che ci siano anche dei cuori a me consacrati che mi trattano così.
Per questo ti chiedo che il primo venerdì dopo l’ottava del Corpus Domini, sia dedicato ad una festa particolare per onorare il mio Cuore, ricevendo in quel giorno la santa comunione e facendo un’ammenda d’onore per riparare tutti gli oltraggi ricevuti durante il periodo in cui è stato esposto sugli altari.
  Io ti prometto che il mio Cuore si dilaterà per effondere con abbondanza le ricchezze del suo divino Amore su coloro che gli renderanno questo onore e procureranno che gli sia reso da altri”.

Le 12 promesse del Sacro Cuore di Gesù per i suoi devoti
rivelate a Santa Margherita Maria Alacoque.

1. Darò loro tutte le grazie necessarie al loro stato.

2. Metterò la pace nelle loro famiglie.

3. Li consolerò in tutte le loro pene.

4. Sarò loro rifugio sicuro durante la vita e soprattutto alla loro morte.

5. Spargerò abbondanti benedizioni su tutte le loro imprese.

6. I peccatori troveranno nel mio Cuore la fonte e l’oceano infinito della misericordia.

7. Le anime tiepide diventeranno ferventi.

8. Le anime ferventi si eleveranno a grande perfezione.

9. Benedirò le case dove l’immagine del mio Sacro Cuore sarà esposta e onorata.

10. Darò ai sacerdoti il dono di toccare i cuori più induriti.

11. Le persone che propagheranno questa devozione avranno il loro nome scritto nel mio Cuore, dove non sarà mai cancellato.

12. Io prometto nell’eccesso della misericordia del mio Cuore che il mio amore onnipotente concederà a tutti quelli che si comunicheranno il primo venerdì del mese per nove mesi consecutivi la grazia della penitenza finale. – Essi non moriranno in mia disgrazia, né senza ricevere i Sacramenti, e il mio Cuore sarà loro rifugio sicuro in quell’ora estrema.

Consacrazione al Cuore di Gesù e riparazione richiesta
Persone singole, comunità religiose, città e nazioni si sono consacrate al Sacro Cuore di Gesù, accogliendo il suo desiderio di riparare con l’amore e il sacrificio alla ingratitudine degli uomini
Tale consacrazione avvenne in forma istituzionale anche della Congregazione del SS.mo Redentore (i Redentoristi).
Il 16 giugno 1875 la Chiesa celebrava il secondo centenario delle rivelazioni del Sacro Cuore di Gesù a Santa Margherita Alacoque. Il R.mo Rettore Maggiore dell’Istituto, P. Nicolas Mauron volle, propose in questa occasione, che tutta la Congregazione si associasse al grande atto di consacrazione del mondo al Sacro Cuore. E in una lettera circolare precisò il senso di questa consacrazione e lo spirito con cui bisognava compierla.
  La tradizione redentorista ha tramandato un Atto di riparazione al Sacro Cuore di Gesù da pregare in privato o in comune, soprattutto nel primo venerdì di ogni mese.
E questo atto viene ancora ripetuto nella chiesa del Gesù in Tropea. Il linguaggio, anche se un po’ ritoccato, risente del tempo, ma lo spirito c’è tutto ancora per esprimere concretamente il proprio amore e la propria riconoscenza a Gesù.

Atto di riparazione al Sacro Cuore di Gesù

l) Genuflessi umilmente innanzi a Te, o divin Cuore di Gesù, veniamo a rinnovarti la nostra Consacrazione, volendo così riparare agli oltraggi degli uomini, con un accrescimento di fedeltà e di amore verso di Voi!
– SÌ, LO PROPONIAMO!

2) Quanto più si bestemmieranno i Tuoi Santi Misteri,
– TANTO PIÙ li crederemo, o Cuore amorosissimo di Gesù!

3) Quanto più l’empietà si sforzerà di rapirci le nostre immortali speranze,
– TANTO PIÙ spereremo in Te, o Cuore, unica speranza degli uomini !

4) Quanto più i cuori ingrati resisteranno alle tue amorose attrattive,
– TANTO PIÙ noi ti ameremo, o Cuore amabilissimo di Gesù!

5) Quanto più sarà oltraggiata la tua divina maestà,
– TANTO PIÙ noi l’adoreremo, o divin Cuore di Gesù!

6) Quanto più le tue sante Leggi saranno dimenticate e trasgredite,
– TANTO PIÙ noi con diligenza le osserveremo, Cuore dolcissimo di Gesù!

7) Quanto più le tue adorabili virtù saranno disconosciute,
– TANTO PIÙ noi ci sforzeremo di praticarle, o Cuore modello di ogni virtù!

8) Quanto più i tuoi Sacramenti saranno disprezzati ed abbandonati,
– TANTO PIÙ li riceveremo con amore e con rispetto, o Cuore santissimo di Gesù!

9) Quanto più l’inferno si adopererà per la rovina delle anime,
– TANTO PIÙ c’infiammeremo del desiderio della loro salvezza, o Cuore di Gesù, zelatore ardentissimo delle anime nostre!

10) Quanto più il sensualismo e l’orgoglio tenderanno a distruggere l’abnegazione di se stesso e l’amore al proprio dovere,
– TANTO PIÙ ci affezioneremo alla mortificazione e allo spirito di sacrificio, o Cuore di Gesù sazio di obbrobri!

11) Quanto più la tua e nostra cara Madre Maria sarà dagli empi bestemmiata nei singolari privilegi, di cui l’arricchisti,
– TANTO PIÙ noi la onoreremo, o amabilissimo Gesù invocandola quale Madre tua e Vergine Immacolata!

12) Quanto più la tua Sposa, la CHIESA, ed il tuo Vicario, il PAPA, saranno perseguitati, depressi ed umiliati,
– TANTO PIÙ noi li venereremo, prestando loro fedelissima obbedienza, o Cuore obbedientissimo di Gesù!

PREGHIERA
Concedici, o Cuore pietosissimo di Gesù, una grazia così grande ed efficace, che possiamo da oggi innanzi diventare veri tuoi discepoli e tuoi apostoli per tutta la nostra vita, per essere poi partecipi della tua gloria nella beata eternità. Amen!

Immagini e preghiere dedicate al Sacro Cuore di Gesù, pur nella loro varietà e diversità, ripropongono all’umanità il suo grido di amore: “Ecco quel Cuore che ha tanto amato gli uomini!” E gli uomini troveranno la vera vita se si apriranno al suo Amore.- “Dolce Cuore del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più!”

Condividi l'articolo