Le novità nell’ambito della previdenza sociale

Certificato agibilità lavoratori spettacolo, livelli reddituali, DURC e Premio nascita

Le imprese teatrali, cinematografiche e circensi, i teatri tenda, gli enti, le associazioni, le imprese del pubblico esercizio, gli alberghi, le emittenti radiotelevisive e gli impianti sportivi non possono impiegare i lavoratori autonomi dello spettacolo, compresi quelli con rapporti di collaborazione, che non siano in possesso del certificato di agibilità a titolo oneroso o gratuito

Franco Grillo, Consulente del lavoro

Certificato di agibilità per lavoratori dello spettacolo
L’INPS ha emanato il messaggio n. 1612 del 19 aprile 2019, dettando chiarimenti in merito al certificato di agibilità per i lavoratori dello spettacolo.
Le imprese teatrali, cinematografiche e circensi, i teatri tenda, gli enti, le associazioni, le imprese del pubblico esercizio, gli alberghi, le emittenti radiotelevisive e gli impianti sportivi non possono impiegare i lavoratori autonomi dello spettacolo, compresi quelli con rapporti di collaborazione, che non siano in possesso del certificato di agibilità a titolo oneroso o gratuito.
In caso di mancato rispetto della legge le imprese sono soggette alla sanzione amministrativa di 129 euro per ogni giornata di lavoro prestata da ciascun lavoratore autonomo. Le imprese sono sempre obbligate a richiedere il certificato di agibilità a prescindere dalla durata temporale della prestazione.
Molti le categorie di lavoratori autonomi dello spettacolo interessate:
Si significa in particolare:
disc-jockey e animatori in strutture ricettive connesse all’attività turistica.

INPS: ANF – nuovi livelli reddituali dal 1° luglio 2019
L’INPS ha emanato con la circolare n. 66 del 17 maggio 2019, comunica che sono stati rivalutati, per il periodo 1° luglio 2019 – 30 giugno 2020, i livelli di reddito delle tabelle contenenti gli importi mensili degli assegni per il nucleo familiare.
Si ricorda che a decorrere dal 1° aprile 2019 le domande, finora presentate dal lavoratore interessato al proprio datore di lavoro, dovranno essere inoltrate esclusivamente all’INPS in via telematica per il corretto calcolo dell’importo spettante e assicurare una maggiore aderenza alla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.
Le domande già presentate al datore di lavoro fino alla data del 31 marzo 2019, per il periodo compreso tra il 1° luglio 2018 ed il 30 giugno 2019, non devono essere reiterate.

DURC e rispetto dei requisiti formali
Il Consiglio di Stato, confermando la decisione del TAR, ha ritenuto legittimo escludere da una gara una impresa che si era vista negare il DURC (Il Documento Unico di Regolarità Contributiva) per alcune incongruenze del tutto marginali.
Secondo il Consiglio di Stato la ragione ostativa al rilascio può essere rinvenuta “anche nel solo mancato adempimento degli obblighi di presentazione delle denunce periodiche perché tale inadempimento di per sé, integra violazione contributiva grave, a prescindere dal fatto che, in conseguenza della mancata presentazione delle denunce, sia stato omesso il versamento di contributi” pur se molto bassi, inferiori alla soglia di “rilevanza” fissata dalla legge.

Premio nascita
Le domande per ottenere il Premio nascita di 800 euro erogato dall’INPS per la nascita o l’adozione di un minore trasmissibili esclusivamente in via telematica, dallo scorso 4 maggio potranno essere presentate anche tramite dispositivo mobile/tablet. Il servizio è rivolto alle utenti che intendono richiedere il “Premio Nascita” esclusivamente per i seguenti eventi: compimento del 7° mese di gravidanza (ovvero dall’inizio dell’8° mese di gravidanza); e a nascita avvenuta, anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza.

Consulente del lavoro
Franco Grillo

Condividi l'articolo
Redazione
Redazione
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 – 89861 Tropea (VV)