Saper chiedere aiuto

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Saper chiedere aiuto.

A molti riesce difficile chiedere aiuto. Perché? – Forse perché sono cresciuti nella convinzione di non aver bisogno di nessuno per andare avanti, che bastano a se stessi e che chiedere aiuto diventa un segno di debolezza. – Forse perché si ha la convinzione che si dipenderà da colui che ha dato l’aiuto e che gli si dovrà restituire il favore, secondo la logica dello scambio. – Chiedere aiuto e saper riconoscere i propri limiti diventa un atto di coraggio. Imparare a chiedere aiuto, quando se ne ha bisogno, è un vero atto di umiltà e coraggio, attraverso cui si moltiplicano le proprie possibilità per il raggiungimento degli obiettivi proposti e per superare le difficoltà. Gesù ci ha insegnato a chiedere aiuto “gratuitamente”: «Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita» (Matteo, 11, 28-29).

Il padre e il figlio al lavoro
♦ Una volta un uomo stava lavorando nel giardino di casa, insieme al figlio di dieci anni. Stavano preparando un nuovo scavo.
Il ragazzo voleva rimuovere una pietra, ma non ci riusciva. ce la metteva tutta provando da un lato e dall’altro.
Usava tutta la sua forza ma non riusciva a rimuovere la pietra.
♦ Il padre, mentre lavorava, lo guardava. Passò un po’ di tempo, poi il padre disse: “È difficile, vero?”
Il ragazzo rispose “Sì, padre. La pietra è molto pesante!”
Il padre chiese: “Hai usato tutti i mezzi?”
“Sì, – disse il ragazzo – Ho provato in tutti i modi!”
Insistette padre: “Ma c’è un modo che non hai usato”.
“Quale?”, chiese il ragazzo.
Il padre disse: “Io sono qui e tu non mi hai chiesto aiuto!”
Il padre rimosse facilmente la pietra e la gettò lontano.

♥ Dio Padre è questo padre di famiglia e noi siamo i suoi figli.
Quante volte abbiamo combattuto da soli, annegando in un bicchiere d’acqua, dimenticando di chiedere aiuto a Dio!
E quando chiediamo l’intercessione della Madonna, è lei stessa a presentare la nostra richiesta al Figlio, che la esaudisce come alle nozze di Cana.
Ecco perché Maria è così venerata nella Chiesa che Gesù ha fondato.

(Fonte: Historinhas do Padre Queiroz, redentorista brasiliano).

Non c’è mai vergogna nel chiedere aiuto; è una delle cose più coraggiose che puoi fare! Gesù ci ha insegnato a chiedere aiuto “gratuitamente”: «Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita» (Matteo, 11, 28-29)

Condividi l'articolo