Tropea 2022: un sogno che si può avverare

Il MiBACT ha comunicato che il 12 novembre prossimo si conoscerà la città vincitrice

Il DL del 19 maggio 2020 ha decretato che sarà ancora Parma, Capitale Italiana della Cultura 2020, per il 2021 a proseguire le attività culturali sospese a causa del lockdown dovuto alla pandemia da Covid-19

Entro il 12 novembre 2020 si saprà se Tropea sarà la Capitale italiana della cultura 2022 – foto Libertino

Entro il 12 novembre si saprà se Tropea sarà la Capitale italiana della cultura 2022. Lo ha reso noto il MiBACT, dopo che il DL del 19 maggio scorso aveva giustamente decretato la prosecuzione delle attività culturali di Parma, Capitale Italiana della cultura 2020, anche per il 2021 a causa della sospensione dovuta alla pandemia da Covid-19.
La Perla del Tirreno, guidata dal sindaco Giovanni (Nino) Macrì, è l’unica città calabrese candidata al prestigioso traguardo. L’ultimo risultato raggiunto dall’Amministrazone in ordine di tempo, e per la prima volta nella sua storia, il conferimento del titolo di Bandiera Blu assegnato pochi giorni fa dalla FEE (Fondazione per l’educazione ambientale). Riconoscimento, quest’ultimo, che è sicuramente un punto di forza per la Perla del Tirreno, una città che già vanta una gloriosa storia, una grande cultura e una bellezza senza pari. È evidente l’ottimo lavoro dell’Amministrazione comunale, il grande impegno delle associazioni del territorio e dei singoli cittadini. Tropea 2022: un sogno che si può avverare.

Tutte le foto pubblicate sulla pagina Facebook
#TropeaBandieraBluCultura2022

Condividi l'articolo
Francesco Marmorato
Francesco Marmorato
Docente di lettere nella scuola secondaria, Caporedattore e collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.