Un tropeano al festival di Venezia

Totò, un film di Antonio Cotroneo

Girato dal regista Peter Schreiner verrà proiettato oggi

Antonio Cotroneo - foto Libertino
Antonio Cotroneo - foto Libertino
Una storia di Calabria sbarca a Venezia. Si tratta del lungometraggio “Totò”, girato da Peter Schreiner nel 2009 e prodotto in Austria. Il film, di una durata di 128 minuti, si basa su di una storia di Antonio Cotroneo, scrittore tropeano che da anni vive in terra austriaca. Ispirato interamente alla vita di Cotroneo, è la storia di Totò, giovane ribelle che volta le spalle alla Calabria e al suo paese natale Tropea per diventare un giramondo. Dentro il suo fagotto di esperienze, però, Totò porta con sé la sua lingua, i suoi sentimenti ed i suoi sogni. Il giovane si stabilisce a Vienna, dove vive da emigrato e prende in moglie una donna del luogo. Raggiunti i cinquant’anni, però, la nostalgia del suo paese di origine lo prende, come un morso allo stomaco. Un tarlo inizia a scavare dentro la sua anima e lo pervade il convincimento di essersi perso qualcosa. L’idea di un ritorno, anche mentale, a quei luoghi della sua infanzia e della giovinezza si fa sempre più intensa.
Totò si trova distante da quei luoghi, è alla Konzerthaus di Vienna come bigliettaio, ma nella sua mente riaffiorano sempre più nitidi quei ricordi di vita semplice, ormai perduta, e riprova con essi sensazioni che credeva di aver dimenticato da tempo. Giocando con il pensiero di tornare nella sua Tropea, nel suo rione “u’Burgu”, dove la strada della sua infanzia termina in una lunga scalinata di pietra che porta giù dritta al mare, alla libertà, Totò va in realtà in cerca di se stesso.
Questo film, che narra la storia di Totò, presenta personaggi che parlano in tedesco, italiano e dialetto calabrese e sarà sottotitolato in italiano e inglese. Verrà proiettato oggi (5 settembre) a Venezia nella sala “Darsena Orizzonti” alle ore 14.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente ordinario di Lingua e letteratura italiana e Storia presso il Nautico di Pizzo (VV), è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti. Ha diretto varie testate giornalistiche, tra cui Tropeaedintorni.it