“Giornata della Colletta alimentare”

Anche a Tropea, sabato scorso, si è tenuta la “Giornata nazionale della Colletta alimentare”. Un’occasione per donare a chi è più povero e non può fare la spesa, condividendo i suoi bisogni e, con essi, il senso della vita. I prodotti richiesti sono stati quelli non deperibili, come l’olio, gli omogeneizzati e altri alimenti per l’infanzia, il tonno e la carne in scatola, i pelati e i legumi, mentre è stata fatta esplicita richiesta di non donare denaro. L’iniziativa è stata organizzata dalla fondazione Onlus “Banco alimentare – contro lo spreco, contro la fame”, che è membro della Fedération Européenne des Banques Alimentaires, e dalla Compagnia delle Opere, in la collaborazione della Segreteria sociale Rai, dell’Associazione nazionale Alpini, della Società San Vincenzo Paoli e ricevendo l’Alto patrocinio della Presidenza della Repubblica italiana.

Onde Mediterrane VII Edizione

Torna l’evento più importante dell’anno per gli amanti della poesia. Onde Mediterranee, organizzato dal Prof. Pasquale De Luca, giunge quest’anno alla settima edizione. Come di consueto, le opere, corredate da quanto prescritto nel regolamento, devono essere inviate per posta entro e non oltre il 28 febbraio 2010 (farà fede il timbro postale). La premiazione avverrà domenica 25 aprile 2010 a Tropea (VV) nei locali della chiesa Michelizia.

L’Ospedale è tuo, rispettalo

L’Ospedale di Tropea aggiunge oggi un altro importante servizio a quelli offerti all’utenza del territorio. Da lunedì sarà infatti possibile effettuare esami tomografici anche presso il nostro presidio ospedaliero. Con l’inaugurazione odierna dei locali e delle strumentazioni utili ad offrire questo nuovo servizio, si compie infatti “un momento storico”. Con queste parole ha esordito stamane il dottor Annunciato Mazzitelli, che ha voluto anche sottolineare “l’impegno del management e dello staff di medici e paramedici, ai quali va dato merito se oggi abbiamo un’offerta in grado di rispondere alle esigenze dell’utenza”.
Il Dg Rubens Curia ha sottolineato come “il 2010 sarà un anno importante per l’Asp di Vibo, in cui saremo economicamente liberi dell’impegno di circa 1 milione di euro per lo Jazzolino, e potremo occuparci anche delle Unità Operative di Tropea di Oncologia, Medicina e Urologia” e ha poi spiegato che il servizio appena avviato usufruirà anche della telediagnosi con l’ospedale vibonese, attraverso un sistema che permetterà ai medici di Tropea di confrontarsi con i colleghi di Vibo Valentia.

Potenziato il reparto di Radiologia

Dopo parecchi mesi di lavoro, tutto è finalmente pronto per l’inaugurazione del tomografo computerizzato all’ospedale di Tropea. Domani, alle ore 11 circa, il Direttore generale Rubens Curia e il dottor Domenico Tropeano apriranno alla stampa le porte dei nuovi locali a disposizione del reparto di Radiologia, per mostrare le nuove tecnologie di cui il nosocomio si è dotato. La possibilità di eseguire esami tomografici in loco sembra per molti la realizzazione di un sogno. È da molto tempo ormai che si lavorava a ritmi serrati per adeguare alcuni locali del piano terra del presidio ospedaliero affinché potessero accogliere il sofisticato impianto. In effetti tali locali sono stati letteralmente costruiti attorno al tomografo, che non poteva essere montato in luogo e che, per le grandi dimensioni, non sarebbe passato dalle porte.

La Pro loco sfrattata dopo 30 anni

Si è aperto un nuovo capitolo, con una svolta imprevista, nella vertenza che vede contrapposti , da una parte, la Banca Popolare del Mezzogiorno ed il Comune, dall’altra, il presidente della locale Pro Loco Mario Lorenzo ed il commissario prefettizio Giovanni Cirillo, che attualmente guida palazzo S. Anna. Oggetto della controversia la prestigiosa sede dell’Antico Sedile nella centralissima piazza Ercole, cuore del centro storico, il cui piano terra è stato finora adibito a sede degli uffici della Pro Loco , grazie alla concessione dei locali, da parte del Comune, in comodato d’uso che data da diversi decenni. La richiesta della Banca Popolare del Mezzogiorno di utilizzare parte del locale per l’installazione di uno sportello Bancomat, accolta dall’allora sindaco Antonio Euticchio dietro pagamento annuo d 7mila euro, ha incontrato la fiera opposizione del presidente della Pro Loco che ha giustificato la sua presa di posizione con dettagliate motivazioni. Tra queste l’impatto ambientale dello sportello Bancomat in un edificio del ’700 di grande pregio storico-architettonico e i rischi per la sicurezza degli addetti agli uffici e dei numerosi utenti che giornalmente affollano la sede dell’associazione durante le operazioni di carico e scarico che vengono effettuate con agenti armati.

Giornata mondiale del diabete

“Diventiamo più forti del diabete”, è questo lo slogan scelto per celebrare la principale campagna mondiale per la prevenzione e diffusione delle informazioni sul diabete, che nel nostro territorio si svolgerà nella mattinata di domenica prossima (15/11) a Tropea, in piazza Ercole, in sintonia con altre 400 piazze italiane. La giornata del diabete è stata istituita nel 1991dall’International Diabetes Federation (IDF) e dalla World Hcalth Organization (WHO), nel 2006 poi l’Onu, riconoscendo che tale patologia rappresenta una minaccia per tutto il mondo, ha siglato una Risoluzione stabilendo che tutti i paesi aderenti celebrino tale giornata il 14 e il 15 novembre di ogni anno. In Italia la manifestazione è organizzata dal 2002 dal Consorzio Diabete Italia, grazie al supporto volontario di medici e infermieri diabetologi, dietisti, associazioni di pazienti e altri operatori sanitari .Ricordando che il diabete è “la principale causa in Italia di dialisi, infarto, ictus, cecità e disturbi della vista, amputazioni non traumatiche degli arti inferiori”, l’endocrinologo-diabetologo, dott. Giuseppe Crispino, organizzatore dell’evento a Tropea , sottolinea che scopo della manifestazione è quello di “sensibilizzare ed informare l’opinione pubblica su una patologia seria, diffusa, in esponenziale crescita, potenzialmente molto pericolosa ma che può e deve essere prevenuta e curata modificando il proprio stile di vita mediante una dieta equilibrata, una regolare attività sportiva, e/o con l’ausilio di semplici interventi farmacologici”.

Verso la soluzione per la media

Hanno tirato un grosso sospiro di sollievo i rappresentanti del comitato delle famiglie degli alunni della scuola media che stamattina, insieme alla vice commissario Rosaria Luzza e al segretario comunale, hanno fatto un sopralluogo presso l’ex ospizio S. Rita per verificare lo stato di avanzamento dei lavori. La consegna, secondo i calcoli del responsabile dell’ufficio tecnico comunicati ai genitori durante un’assemblea dal commissario Giovanni Cirillo, era stata fissata per fine anno ma la piacevole sorpresa è stata che i lavori sono praticamente ultimati per cui sarà possibile effettuare il trasloco della scuola media molto prima del previsto. La ditta incaricata infatti ha fatto salti mortali facendo lavorare gli operai fino a sera, anche per le sollecitazioni della Luzza che, insieme al commissario, ha seguito con costante e pressate impegno la vertenza che aveva creato una profonda frattura tra i genitori che non avevano accettato la soluzione del turno pomeridiano prolungato fino alla fine dell’anno presso i locali dell’istituto alberghiero e le rappresentanti del comitato che invece erano fiduciose in una consegna più rapida della nuova sede.

Diverte Pinocchio, cadetto imperfetto

Domenica scorsa, presso il Centro Congressi “G. Berto” di Ricadi, è andata in scena la prima teatrale della commedia “Pinocchio, cadetto-imperfetto”, scritta e diretta dall’attore e regista catanese Renzo Pagliaroto, interpretata da Tino Calabrò, Daniela D’Agostino e Paolo Cutuli, le cui coloratissime scenografie sono state curate da Maria Concetta Riso e Arianna Manno. Al di là dei meriti ascrivibili ai singoli attori e della originalità da riconoscere alla storia, di cui si sentirà parlare in occasione della seconda rappresentazione, in programma per lunedì prossimo al centro Anap di Briatico, la serata è stata molto importante in quanto ha simbolicamente rappresentato la posa di un primo seme nel nostro territorio da parte di Dracma, associazione culturale diretta dal regista Andrea Naso. L’auspicio generale è che questo sodalizio, unico di questo genere in provincia, possa velocemente mettere radici nel ricadese e crescere forte come una quercia. In questa scommessa ha investito da sempre molte energie l’Amministrazione comunale di Ricadi, che ha fornito a Naso le proprie strutture, sia estive, che invernali e l’ha supportato anche a livello burocratico. Il giovane artista ha ricambiato egregiamente, allestendo prima al “Torre Marrana” una stagione teatrale estiva di tutto rispetto, che tra l’altro è entrata nel circuito del “Magna Grecia Teatro”, e in seguito creando dal nulla un movimento che, con lo spettacolo di domenica, ha dimostrato di poter andare davvero lontano.

La Sp22 è diventata troppo stretta

Ancora un botta e risposta tra Macrì e De Nisi. Il 10 ottobre scorso il consigliere di minoranza aveva interpellato il Presidente della Provincia di Vibo Valentia per discutere dei problemi relativi al dissesto idrogeologico presenti sul territorio e delle inevitabili ripercussioni di tale problema sulla sicurezza delle strade provinciali. A distanza di più di un mese, però, l’esponente politico del Pdl lamenta di non aver «ricevuto alcuna risposta alle precedenti richieste». In effetti, in quella circostanza, De Nisi chiuse l’argomento accusando Macrì di essere «alla ricerca di visibilità».
Oggi Macrì affronta un nuovo problema sull’argomento viabilità, ma per evitare che le sue richieste rimangano ancora senza una risposta spiega di aver inoltrato nella mattinata di ieri un’altra missiva sotto forma di interrogazione con richiesta di risposta scritta, appellandosi quindi all’articolo 43 del D.Lgs 267 del 2000. Nel documento, riferendosi ai lavori di ammodernamento e sistemazione della Sp22 iniziati da qualche giorno, Macrì denuncia il fatto «che la realizzazione del marciapiedi nei primi 50/70 metri del tratto immediatamente successivo alla stazione di servizio “Esso” ha determinato un significativo restringimento della carreggiata di marcia, con conseguente pericolo per gli automobilisti in transito nei due sensi».

Presentata la campagna anti violenza

Ad un anno dalla sua costituzione, l’associazione “Attivamente Coinviolte Onlus” ha organizzato una conferenza stampa per presentare la “Campagna di sensibilizzazione Novembre 2009” in ricordo di Anna Morrone. Ma l’associazione non vuole fermarsi al semplice ricordo di Anna, donna di Calabria morta per mano del marito. C’è infatti la volontà di rendersi testimoni in prima persona di questi messaggi attraverso un impegno concreto. In questo l’associazione non è sola, poiché la Campagna è sostenuta da istituzioni quali il Dipartimento delle Pari Opportunità, la Consigliera regionale di Parità, la Consigliera Provinciale di Parità, la Provincia e il Comune di Catanzaro, la Polizia di Stato, il Comitato P.O. dell’Ordine degli Avvocati di Vibo Valentia, l’ASP di Vibo Valentia oltre a numerosi Comuni, Associazioni, Club e testate giornalistiche del comprensorio.

Sanità, incontro tra Asp e sindacato

È stato un incontro «molto positivo» tra dirigenti e sindacato, quello di martedì pomeriggio presso la sede dell’Asp di Vibo Valentia. Alla presenza del Direttore Generale Rubens Curia, infatti, si è tenuto un importante confronto con i rappresentanti del Fials, sindacato aderente alla Confsal. Il dottor Curia si è dimostrato attento alle richieste della sua controparte, anche se molti sono rimasti i punti da discutere, mentre su altri il sindacato pretende altri chiarimenti. Presenti per la Fials c’erano il consigliere nazionale Sandro Cortese, la cosnsigliera regionale Sara Mingoia, i rappresentanti della segreteria provinciale Antonio Comito e Francesco Amerigo.

Ventenne arrestato a S. Calogero

Nascondeva due pistole tra piccoli blocchi di cemento, ma è stato arrestato dagli uomini dell’arma. È successo ieri mattina a San Calogero di Calimera, dove P. D., giovane incensurato del luogo, aveva occultato le due armi nei pressi della sua abitazione.
L’arresto è avvenuto nel corso di un servizio volto al contrasto della detenzione illegale di armi da fuoco e portato avanti dal personale della stazione dei Carabinieri di San Calogero, dipendente dalla Compagnia di Tropea agli ordini del tenente Giovanni Migliavacca.

Il progetto del centro Dracma

Il Centro Sperimentale d’Arte Scenica “Dracma”, diretto dall’attore e regista Andrea Naso, è finalmente pronto a mettere in scena la sua prima produzione teatrale, dal titolo “Pinocchio cadetto imperfetto”. Il primo spettacolo si terrà oggi alle 17 nella sede dell’associazione, cioè presso il Palazzo dei Congressi Giuseppe Berto di Ricadi.
Si tratta di uno spettacolo per bambini e ragazzi, scritto e diretto da Renzo Pagliaroto, ed affronta un tema divenuto oggigiorno di grande attualità, quello del bullismo scolastico, e merita perciò l’interesse delle scuole. Per questo motivo il Pinocchio di Pagliaroto è stato accolto e patrocinato dagli Uffici Scolastici Provinciali e dall’assessorato alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Giovanili della Provincia di Vibo Valentia.

Macrì auspica controlli sulla Ecoshark

Servizio di igiene urbano e Zona a Traffico Limitato tornano sotto la lente di ingrandimento di Giovanni Macrì. Per ciò che riguarda il primo punto, infatti, secondo il consigliere provinciale del Pdl è necessario che venga svolta una verifica sul lavoro svolto dalla ditta “Ecoshark Igiene e Ambiente”, la quale ha stipulato con il Comune di Tropea un contratto per la gestione del servizio di igiene urbano. La richiesta, com’è ormai consuetudine per l’avv. Macrì, è stata indirizzata per iscritto al commissario prefettizio Giovanni Cirillo e alla sua vice Rosa Maria Luzza.

Un modello da imitare

Gli atti di vandalismo contro le scuole verificatisi una settimana fa a Briatico hanno portato all’attenzione dei media una piccola realtà del vibonese in cui non si erano mai verificati atti di questo genere. Il preside dell’Istituto Comprensivo ha scelto la nostra testata come interlocutore principale per trattare il problema e per metterne in evidenza le cause.

A scuola con la tradizione

Nonostante le scuole primarie cittadine stiano attraversando un momento di forte crisi, a causa dei problemi degli edifici scolastici inagibili, la forza e la voglia di interessare gli alunni in attività extra curriculari, non manca. Gli alunni della scuola materna “Annunziata” insieme agli alunni di scuola primaria ospitati temporaneamente presso la scuola per l’infanzia hanno potuto festeggiare, con qualche giorno di ritardo a causa del mal tempo e in un ottica di continuità scolastica, la festa dedicata a San Martino. Con l’aiuto dei collaboratori scolastici è stato allestito un fuoco per cucinare le caldarroste, i bambini sono stati intrattenuti con canzoncine e filastrocche, potendo così condividere un momento di svago e di divertimento.

Liberi dalle scorie

Si intitola “Liberi dalle scorie” ed è un incontro organizzato da un gruppo di partiti di centro destra per il prossimo 7 dicembre alle 16 presso il teatro La Pace di Tropea. Capofila tra i promotori il gruppo politico cittadino denominato “Identità in progress” e facente capo all’avvocato Giovanni Macrì, eletto tra le fila del Popolo della Libertà come consigliere provinciale di Vibo Valentia.

Cinema per passione

Questo il titolo data alla manifestazione che si è svolta presso la biblioteca comunale di tropea nel pomeriggio di giorno 8 Novembre. E’ stata una bella esperienza per i convenuti, numerosi ed attenti, incuriositi dal lavoro svolto dal giovane regista tropeano Vincenzo Carone. Il programma ha previsto la proiezione di tre “Corti” guidati abilmente da Vincenzo : “GrigioSCuro”, “Il mare dell’Immacolata” e “Mio padre nel lager”; anche il tavolo dei relatori si è rilevato di caratura elevata e competente, infatti tra gli interventi più interessanti ed incisivi si sono distinti quelli del famoso regista di origini calabresi Andrea Frezza e del Produttore cinematografico Pasquale Arnone.

A Tropea sulle orme dei Templari

Una platea attenta ha partecipato sabato scorso alla presentazione del libro del dottor Luciano Del Vecchio “Tropea, orme medievali – Tracce templari tra storia e leggenda”. Tantissima, infatti, la gente che ha riempito la sala convegni del Museo diocesano di Tropea. Piccola parentesi va aperta proprio per rimarcare l’ottimo lavoro dei volontari del Museo che, ormai da tanti anni, lavorano instancabilmente e con competenza per mantenere su ottimi livelli questa struttura museale, seconda per numero di presenze annuali soltanto al Museo Archeologico di Reggio Calabria e ai suoi bronzi di Riace.