Macrì incalza ancora De Nisi

Tra i ruoli dell’opposizione uno dei più importati è quello di fare da pungolo alla maggioranza segnalando le cose che non vanno così da innescare il dibattito e possibilmente l’intervento risolutivo, ecco perché la grottesca presa di posizione del Presidente De Nisi a “tutela” dell’operato dell’assessore Barbuto, configurandosi quale paradosso, necessita di una brevissima controreplica.
Il Presidente, che si guarda bene dal rispondere in modo chiaro ed inequivocabile ai quesiti posti con la mia ultima interrogazione seguita ad un’altra – a tutt’oggi inevasa – in tema di dissesto idrogeologico e sicurezza stradale, come da suo costume, nel goffo tentativo di aggirare il problema, “la butta in politica”: il consigliere Macrì sarebbe già in campagna elettorale e strumentalizzerebbe la protesta di guisa che essendo a breve Tropea, al pari della Regione, chiamata al voto, il suo diritto di controllo e di critica, per non destare sospetti, dovrebbe sopirsi.

Deturpavano la spiaggia, arrestati

Cercavano di sotterrare del materiale di risulta in una spiaggia di Capo Vaticano, ma sono stati fermati dal pronto intervento dei carabinieri della Compagnia di Tropea. È successo venerdì, nel tardo pomeriggio, nei pressi della località denominata “Tono”.

Gli studenti di Tropea manifestano

Gli studenti degli istituti superiori della città, circondati dall’affetto e dall’indignazione dei genitori e dei cittadini di Tropea in generale, hanno voluto far sentire la loro voce in riferimento alle problematiche scolastiche del territorio.