25 marzo, l’Italia invoca la Madonna

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

25 marzo, l’Italia invoca la Madonna.

– Il 25 marzo è la solennità dell’Annunciazione del Signore [dicitura liturgica corretta] e molte diocesi già da giorni stanno invitando i fedeli ad invocare in questo giorno con particolare fiducia il materno aiuto della Madonna nel terribile momento della pandemia del corona virus.
– Sul web c’è una miriade di appuntamenti per invocare la Madonna in questo giorno solenne in cui Ella ricevette l’annunzio dall’angelo e concepì il Verbo di Dio per opera dello Spirito Santo.
– Qualunque sia il titolo che ogni chiesa o santuario locale abbia dedicato alla Madonna, Ella sarà invocata come Madre di Dio e della umanità. Ecco una piccola selezione dal web che invitano ad unirsi in preghiera alla Madonna in questo felice giorno in cui Ella nel suo grembo verginale concepisce Gesù, salvezza dell’umanità.

1. Cominciamo con Papa Francesco.
“Nel giorno in cui i cristiani ricordano l’annuncio alla Vergine Maria dell’Incarnazione del Verbo possa il Signore ascoltare la preghiera unanime di tutti i suoi discepoli che si preparano a celebrare la vittoria di Cristo Risorto… Il 25 marzo invito a recitare “contemporaneamente” un Padre Nostro a mezzogiorno.
L’invito è rivolto a “tutti i Capi delle Chiese e i leader di tutte le Comunità cristiane, insieme a tutti i cristiani delle varie confessioni”.

2. Santuario di Caravaggio (BG).
Mercoledì 25 marzo la Chiesa festeggia la solennità dell’Annunciazione del Signore. Una ricorrenza particolarmente sentita al Santuario di Caravaggio (BG), che anche quest’anno ha deciso di vivere con solennità la veglia di martedì 24 marzo, alle 21,00; ma quest’anno la celebrazione sarà a porte chiuse a causa delle disposizioni per il contenimento del coronavirus. La partecipazione ai fedeli sarà comunque garantita attraverso il web.
La veglia inizierà con la recita del Rosario, cui seguirà l’Angelus Domini e la Messa, che terminerà davanti al Sacro Speco con una preghiera di affidamento alla Vergine appositamente scritta dal vescovo Antonio Napolioni, che per l’occasione si collegherà dal Palazzo vescovile di Cremona, dove sta vivendo il periodo di quarantena in isolamento dopo il ricovero in ospedale.
Durante la veglia si pregherà in particolare per le vittime di questa epidemia, gli ammalati, per tutte le famiglie in gravi difficoltà e gli operatori sanitari impegnati in prima linea.
All’indomani, nella mattina di mercoledì 25 marzo, alle ore 7 Messa della solennità dell’Annunciazione in basilica (a porte chiuse) con diretta streaming sul sito internet del Santuario.

3. Messina, atto di affidamento alla Madonna della Lettera.
L’arcivescovo di Messina, mons. Giovanni Accolla, presiederà la celebrazione eucaristica dal santuario di Montalto per chiedere l’intercessione della Madonna della Lettera, in questo momento di particolare prova per il coronavirus.
La celebrazione si svolgerà, mercoledì 25 marzo, solennità dell’Annunciazione del Signore, alle 11. Al termine della messa, il vescovo reciterà la preghiera dell’Angelus e l’atto di affidamento alla Beata Vergine Maria.
Tutto il clero, i religiosi e i fedeli laici dell’arcidiocesi sono invitati a unirsi spiritualmente alla preghiera anche attraverso i mezzi di comunicazione. La celebrazione sarà trasmessa sui canali Rtp (canali 17, 517 e 646) e GdS-TV (canale 72), oltre che sulla pagina Facebook dell’arcidiocesi.

4. I vescovi delle Marche.
Per il 25 marzo, solennità dell’Annunciazione del Signore, i vescovi delle Marche invitano tutti i fedeli delle 13 diocesi alla preghiera in collegamento con il santuario di Loreto per la messa, alle 11, e la recita del rosario, alle 16.30, per affidare alla Madonna di Loreto, patrona delle Marche, la popolazione in questo momento di pandemia di Coronavirus.
Tutto verrà trasmesso in streaming sul canale YouTube “Santa Casa Loreto” e sul sito santuarioloreto.it.
♥  “Questa iniziativa dei Pastori vuol esprimere condivisione per il dolore che ha colpito e sta colpendo la nostra gente e soprattutto vuol essere un forte segno di comunione nella preghiera tra tutte le chiese che sono nelle Marche, le quali si affidano ancora una volta alla Beata Vergine di Loreto.
♥  Nella nostra preghiera siamo confortati dalle parole di Papa Francesco che proprio un anno fa (25 marzo 2019), venendo a Loreto dichiarava il Santuario ‘Casa dei giovani’, ‘Casa della Famiglia e ‘Casa dei malati’.
♥  Forti anche di queste indicazioni rivolgiamo la nostra preghiera a Maria, salute degli infermi. Esprimiamo ancora una volta la gratitudine ai nostri sacerdoti, ai diaconi, alle religiose e religiosi e a tutti gli operatori pastorali impegnati, in vari modi, a sostenere la fede delle nostre comunità.

♦ ♦ ♦

In tutti gli inviti a pregare non manca quello di pregare per i defunti che, in questo tempo, non hanno potuto ricevere le esequie previste e di far giungere un conforto a tutti i familiari che sono nel dolore.

La preghiera dell’Angelus.
L’Angelo del Signore portò l’annuncio a Maria
ed Ella concepì per opera dello Spirito Santo
Ave Maria…

Eccomi, sono la serva del Signore
si compia in me la Tua parola
Ave Maria…

E il Verbo si fece carne
e venne ad abitare in mezzo a noi
Ave Maria…

Prega per noi Santa Madre di Dio
perché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.
Preghiamo.
Infondi nel nostro spirito la Tua grazia o Signore, Tu che nell’annunzio dell’angelo ci hai rivelato l’incarnazione del Tuo Figlio, per la Sua passione e la Sua croce guidaci alla gloria della risurrezione.
Per Cristo nostro Signore. Amen

Sub tuum praesídium.
Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio,
Santa Madre di Dio:
non disprezzare le suppliche
di noi che siamo nella prova,
ma liberaci da ogni pericolo,
o Vergine gloriosa e benedetta.

Il 25 marzo è la solennità dell’Annunciazione del Signore [dicitura liturgica corretta] e molte diocesi già da giorni stanno invitando i fedeli ad invocare in questo giorno con particolare fiducia il materno aiuto della Madonna nel terribile momento della pandemia del corona virus. – In ogni chiesa la Madonna è invocata con un titolo legato alla tradizione locale. Ma oggi viene invocata nella benedetta circostanza che ha ricevuto l’annuncio della incarnazione del Signore. – L’Angelo del Signore portò l’annuncio a Maria ed Ella concepì per opera dello Spirito Santo – Eccomi, sono la serva del Signore: si compia in me la Tua parola – E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi – Prega per noi, Santa Madre di Dio, perché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.