Ad un anno dall’insediamento

Ringraziamo tutti coloro i quali, ogni giorno, si dedicano con tutte le forze per il bene della collettività

Un anno fa si insediava al Comune di Drapia l’Amministrazione guidata da Alessandro Porcelli. Un anno intenso caratterizzato dal lavoro di squadra e dalla collaborazione intensa tra le varie istituzioni, provinciali e regionali. “Sin da subito, sottolinea Porcelli, abbiamo iniziato a concretizzare quanto promesso in campagna elettorale”

Il sindaco di Drapia Alessandro Porcelli

Opere Pubbliche:
L’assoluta priorità dell’agenda politica è stata, sin dal primo giorno, la problematica riguardante “il Ponte di Drapia”.
Su questo fronte abbiamo lavorato sin da subito su diversi aspetti:
1) In breve tempo siamo riusciti a far avviare i lavori di messa in sicurezza della vecchia strada di accesso a Drapia Capoluogo attraverso la pulizia e la messa in sicurezza del costone con la messa in opera di una rete paramassi atta a permettere il passaggio dei veicoli e pedoni. In tale azione emergenziale ci siamo trovati di fronte un ostacolo rappresentato nella impossibilità di erogazione delle somme, da parte della Regione Calabria, alla ditta che si è occupata dei lavori a causa dei debiti eccessivi accumulati dalla precedente amministrazione non avendo pagato, fra l’altro, diverse mensilità relative alla raccolta solidi urbani, debiti dei quali noi per primi disconoscevamo l’esistenza. A tal proposito abbiamo attivato una rateizzazione delle somme dovute facendo in modo che venisse sbloccato il finanziamento necessario a pagare il dovuto alla impresa.
2) Al contempo abbiamo ripreso quanto da noi avviato nell’anno 2010 e cioè il finanziamento di 700.000,00 euro con il quale abbiamo intenzione di implementare la sicurezza del costone adiacente il ponte di Drapia.
In merito a tale intervento si era giunti alla definizione, da parte nostra e dei tecnici della Regione Calabria, di quanto necessario per l’appalto dell’opera. Il ritardo nelle operazioni di appalto è dovuto sicuramente alle elezioni Regionali svoltesi il 26 gennaio 2020 e a quanto è avvenuto a seguito della pandemia che ha interessato e sta interessando il mondo intero. Un lockdown che ha paralizzato ogni attività di qualunque genere. Siamo tuttavia pronti a ripartire anche se ancora la macchina della politica regionale non è a pieno regime e pertanto siamo in attesa della nomina dei dirigenti per ogni settore.
3) Siamo, invece, al rush finale per quanto riguarda l’intervento che interesserà il ponte di Drapia che ci permetterà di raggiungere Drapia capoluogo in sicurezza; un finanziamento di 500.000,00 euro che ottenuto grazie al lavoro sinergico portato avanti con il Presidente Salvatore Solano e grazie all’impegno dei tecnici della Provincia di Vibo Valentia ai quali rivolgo il plauso mio e di tutta l’amministrazione di Drapia. A breve, dunque, tali somme diverranno opere concrete in quanto i lavori dovrebbero prendere forma presumibilmente all’inizio del mese di Giugno p.v..
4) Sempre con riferimento a Drapia Capoluogo, è stato avviato un progetto che, oltre a permettere di recuperare una struttura che fa parte del patrimonio comunale dando sfogo alle esigenze dei giovani di questo nostro magnifico borgo, permetterà al contempo la rimozione delle lastre di eternit che la ricoprono e che, a causa dell’amianto in esse contenuto, hanno rappresentato, in questi anni un grave pericolo per la salute di tutti.
Infine, dando seguito ad un proposito espresso in campagna elettorale, stiamo lavorando affinché Drapia possa essere inclusa nel circuito dei borghi storici d’eccellenza.Molto lavoro è pure stato fatto in merito alla Variante a Caria, per cinque lunghi anni posta nel dimenticatoio, sin dal primo giorno di insediamento ci siamo confrontati, sia con l’amministrazione Provinciale, sia con i dirigenti della Regione Calabria. Anche questo caso abbiamo impostato un’azione sinergica, consapevoli che solo se si lavora insieme, ciascuno per le proprie competenze, gli obiettivi sono raggiungibili. I soldi per il completamento di questa opera, che sino ad oggi ha rappresentato solo uno sperpero di danari pubblici e un inutile sacrificio di ricchezze ambientali, ci dovrebbero essere, o meglio, c’erano fino all’ultima volta in cui abbiamo ricevuto informazioni in merito, speriamo che anche con riferimento a queste risorse non si determini, in conseguenza della crisi economica generata dal Covid-19, lo storno delle somme.
Ciò che possiamo assicurare è che riprenderemo con rinnovata e decisa insistenza, a stimolare la Regione Calabria per fare in modo che un’opera comunque avviata possa quanto meno essere completata e non abbandonata a se stessa e lasciata a disposizione dei criminali che intendono trasformarla in una discarica.
E’ stata redatta perizia di variante che prevedeva la bitumazione di alcune strade comunali, tale perizia, per un importo di €. 50.000,00, si è resa necessaria per poter fare un corretto investimento delle somme stanziate dal Governo Nazionale e con cui saranno realizzati, fra l’altro, alcuni attraversamenti pedonali lungo la strada provinciale in prossimità del centro abitato di Caria, e alcuni dossi in altre località del comune di Drapia, garantendo così una maggiore sicurezza ai pedoni che spesso si vedono sfrecciare autoveicoli alla cui guida ci sono persone irrispettose delle più elementari norme di sicurezza.

Ambiente:

Non è stato per nulla semplice ridare lustro e vivibilità a piazze e giardini.
Nei cinque anni di amministrazione, dal 2009 al 2014, avevamo provveduto a piantumare oltre quattrocento alberi, avevamo ridato dignità alle aree a standard e anche lì piantumato molti alberi. Abbiamo invece trovato, al nostro arrivo, sterpaglie e rovi.
Nel 2019 Il territorio è stato ampiamente pulito con relativa potatura degli alberi, nel pieno rispetto delle corrette modalità e tempistiche per la potatura, grazie al lavoro svolto dagli operai idraulico forestali del il Consorzio di Bonifica di Vibo Valentia e grazie anche alle giornate ecologiche organizzate dai volontari del territorio comunale con il WWF e la Pro Loco.
Abbiamo intenzione di ripeterci, per quanto possibile, anche per quest’anno, visto quanto è successo a seguito del coronavirus, chiaro che molto sarà possibile se ci sarà il contributo dei cittadini che amano il proprio territorio e che, ne sono certo, non si tireranno indietro.
In campagna elettorale abbiamo anche parlato di randagismo, problema presente nella maggior parte dei territori del Sud Italia. Come indicato nel programma elettorale, stiamo interloquendo con tutti gli enti pubblici competenti al fine di impostare una serie di azioni necessarie a supportare le misure che introdurremo. La nostra azione sarà principalmente indirizzata alla responsabilizzazione dei proprietari e all’applicazione della normativa vigente.

Scuola:
Riteniamo che gli investimenti a favore delle scuole rappresentino uno degli obbiettivi principali di chi governa una comunità, per la loro funzione educativa distribuita sull’intero territorio.
Per questo abbiamo voluto imprimere una forte spinta tendente a riqualificare i numerosi plessi esistenti sul territorio comunale e che in particolare interesseranno:
Per la scuola dell’infanzia di Brattirò a breve si procederà ad avviare le procedure di espletamento di gara e l’avvio dei lavori di messa in sicurezza della struttura.
Per quanto riguarda la Scuola primaria di Brattirò e per l’attuale scuola media e la scuola dell’infanzia di Gasponi abbiamo ottenuto il finanziamento riguardante la progettazione e a breve gli uffici procederanno al relativo incarico per la redazione degli elaborati progettuali. A tal proposito ringrazio gli uffici tutti ed i dipendenti che si sono prodigati, nonostante le grandi difficoltà incontrate, ad intercettare le opportunità che si sono presentate ottenendo gli ottimi risultati appena esposti, perché il patrimonio immobiliare scolastico del Comune è oggettivamente vetusto e richiede quindi particolare attenzione in termini di manutenzione, ordinaria e straordinaria, per garantire sicurezza ai nostri figli che meritano edifici e classi sempre più sicuri e confortevoli.
Proseguirà pertanto il nostro impegno per rendere le scuole sempre più belle, funzionali e sicure.
Per quanto riguarda la scuola di Sant’Angelo, stiamo seguendo con molta attenzione ogni passaggio che ci permetterà di poter confermare per settembre l’apertura dell’edificio.
Finalmente si realizzerà quanto da tempo auspicato: la creazione di un grande polo scolastico comunale. La struttura ospiterà infatti, al piano terra, i ragazzi della scuola primaria di tutto il comune e, al primo piano, gli studenti della media.
Alla luce delle regole che dovranno essere rispettate a seguito del Coronavirus, essendo dotata di classi con una superfice di circa settanta mq., la scuola potrà garantire condizioni di sicurezza sia per gli insegnanti, sia per gli studenti.
I lavori effettuati hanno permesso di mettere a nuovo una struttura che sarà più accogliente, sicura, vivibile e inclusiva, che diventerà il simbolo della socializzazione e del senso di comunità, valori che, insieme alla didattica, e quindi alla cultura, sono i pilastri sui quali si fonderà una generazione nuova e più unita.
Comunicazione
Poco dopo il nostro insediamento è stato attivato il servizio gratuito “NIC – News in Comune” ideato per rendere più semplice e tempestiva l’informazione ai cittadini. Abbiamo avuto prova dell’efficacia e della utilità di questo strumento sia grazie ai numeri: quasi 900 persone seguono la pagina su facebook, 300 iscritti su whatsApp e circa 60 utenti che leggono gli aggiornamenti su telegram; sia, in questa delicatissima fase di pandemia e obbligo di rimanere in casa, con le comunicazioni che arrivavano, in tempo reale, alla cittadinanza.

Turismo
Abbiamo attivato l’imposta di soggiorno che ci permetterà di finanziare opere e servizi mirati ad offrire ai nostri ospiti e alla cittadinanza, un comune sempre più bello e turisticamente attrattivo.
Stiamo inoltre lavorando su più fronti, come da programma, con l’obiettivo di attrare flussi turistici e, al contempo, stimolare la nascita di nuove imprenditorialità ad essi collegate e supportare quelle esistenti.
Rete idrica comunale.
Abbiamo fatto un importante investimento sulla sorgiva di Riaci che rappresenta una risorsa preziosissima per il territorio (la sorgente fornisce circa 6 litri di acqua potabile al secondo) e che sino ad oggi è stata colpevolmente trascurata.
In particolare, in questa prima fase ci siamo concentrati sulla strada di accesso, resa impraticabile a seguito degli eventi alluvionali del 30/31 marzo 2020.
L’area della sorgente è stata ampiamente pulita, sono stati effettuati lavori di straordinaria manutenzione (ripristino vasche, rifacimento tubi e cambio pompe) ed è in itinere la pulizia del tunnel che porta l’acqua dalla sorgente alle vasche.
E’ opportuno precisare, per dovere di verità e trasparenza, che ultima pulizia di questa strategica fonte di approvvigionamento idrico risale agli anni della precedente amministrazione Porcelli, non essendo mai stati effettuati simili lavori nel corso dell’amministrazione precedente e questo è testimoniato dalle condizioni precarie di incuria e abbandono in cui versava l’intera area.
Allo stesso modo abbiamo rinnovato il pozzo di Brattirò intervenendo sia sulla pompa che sulla tubazione in modo da garantirne l’efficienza.
Con l’occasione è opportuno rammentare ai cittadini che l’acqua è un bene sempre più prezioso perché sempre più raro e non possiamo permetterci di sprecarne una sola goccia. I cambiamenti climatici la crescente siccità ci costringono infatti a modificare le nostre abitudini. In particolare, la stagione estiva alle porte si presenta come estremamente problematica per quanto riguarda la fornitura di acqua potabile. Per tale ragione, un uso scorretto delle risorse idriche disponibili, non potrà che costringerci ad adottare misure di gestione che potranno prevedere anche il razionamento di questo bene primario.
Permettetemi infine di ringraziare tutti coloro i quali, ogni giorno, si dedicano con tutte le forze per il bene della collettività:
i componenti della Giunta e del gruppo consiliare di maggioranza, i dipendenti comunali, ed in particolare il gruppo dei volontari della sede COC, della Croce Rossa, i medici ed i parroci e tutte le cittadine e i cittadini che, rispettando le regole, consentono alla nostra comunità di essere sempre più solida, viva e coesa nel segno dell’amore verso questo meraviglioso territorio che tutti noi amiamo e che, ovunque siamo o saremo nel mondo, rimarrà sempre la nostra casa

Alessandro Porcelli
Sindaco di Drapia

Condividi l'articolo
Comunicato Stampa
Comunicato Stampa
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 - 89861 Tropea (VV).