Aperto un Centro Servizi per le Famiglie

Aperto a Tropea un Centro per le famiglie aderente al progetto nazionale delle ACLI.

Le Acli sono associazioni di promozione sociale, che favoriscono l’interazione sociale attraverso forme di partecipazione e di democrazia.


Da qualche tempo a Tropea opera, grazie all’impegno di alcuni professionisti, un centro servizi per la famiglia aderente al progetto nazionale delle Acli (associazioni cristiane lavoratori italiani). Le Acli sono associazioni di promozione sociale, che attraverso una rete di circoli, servizi, imprese, progetti ed associazioni specifiche, favoriscono l’interazione sociale attraverso forme di partecipazione e di democrazia. Nello specifico le Acli per la famiglia si connaturano per essere luoghi di servizio, aggregazione e promozione del “protagonismo” familiare. L’impegno dell’associazione nazionale si concretizza nello sviluppo dei punti famiglia, ponendosi come strumenti di innovazione culturale ed organizzativa con lo scopo di rispondere alle fragilità materiali e relazionali che caratterizzano molti gruppi familiari di oggi. Il centro tropeano è presieduto dal dottor Biagio Di Rosa, operatore sanitario, e dalla vice presidente l’avvocato Sonia Di Sanza e può contare sui servizi offerti da diverse figure professionali che costituiscono il team di riferimento dell’ associazione territoriale: uno psico-terapeuta, due avvocati, una mediatrice familiare, un’assistente sociale, una pedagogista, una neuro psicomotricista infantile, una counselor (servizio di aiuto alla persona). “Il Centro non nasce solo per risolvere problemi-spiega la Di Sanza- ma è inteso quale centro di aggregazione , incontro-confronto e scambio tra famiglie di esperienze ed amicizie”. Con l’adesione all’associazione, che prevede un tesseramento annuo ad un costo simbolico, le famiglie possono usufruire di diversi servizi in tutta Italia, come sconti in esercizi commerciali ed aiuti presso tutti i centri Acli dislocati a livello nazionale, e sul territorio con quelli attualmente attivati tra cui: sportello del consumatore (tutela legale ed incontri informativi sui diritti del consumatore); consulenza legale in tutti i campi e i settori dove vi siano diritti da difendere o problematiche da risolvere, con particolare riguardo a pensionati, lavoratori, immigrati, disabili; mediazione familiare, un servizio di consulenza per tematiche relative alla conflittualità nei casi di separazione o divorzio delle coppie con o senza figli; ascolto e consulenza per l’infanzia e l’adolescenza, particolarmente indirizzati alle famiglie con bambini piccoli ed adolescenti, al fine di promuovere un armonico sviluppo psico-fisico dei figli e gestire eventuali difficoltà e disturbi dell’apprendimento nelle varie aree evolutive; attività di formazione e sostegno alla genitorialità per cui si prevedono cicli di incontri in gruppo di approfondimento e confronto per accrescere le competenze genitoriali attraverso l’ascolto attivo, il confronto e il coinvolgimento personale . Il Punto Famiglia ACLI di Tropea è attivo il mercoledì dalle 17,00 alle 19,00 e il venerdì dalle 10,00 alle 12,00, ha sede in via Vittorio Veneto al numero 81 ed è possibile sostenerlo anche attraverso la donazione del 5 x mille.

Condividi l'articolo
Caterina Sorbilli
Caterina Sorbilli
Docente nelle scuole del I ciclo, collaboratrice storica di Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritta all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.