Fede e dintorni

Il costoso riscatto della Redenzione

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Il costoso riscatto della Redenzione.

– “Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna”.
– “Cristo è il Redentore dell’uomo e del mondo stravolti dal peccato originale e‘schiavi’ del male. Cristo ha dovuto pagare il costoso riscatto che l’amore del Padre gli ha chiesto: la sua morte in croce.
– Riscattati dal sangue prezioso di Cristo il mondo e l’uomo riacquistano nuovamente il vincolo originario che li legavano a Dio fonte della Santità dell’Amore.
– Come nell’uomo Adamo questo vincolo fu infranto col peccato, così in Cristo, nuovo uomo, è stato di nuovo riallacciato. Cristo ha operato la redenzione: egli è il Redentore dell’uomo!
– Oggi il grande impegno e fare arrivare l’abbondanza della redenzione a coloro che sono abbandonati e senza speranza. – Con l’Istituto fondato nel 1732 S. Alfonso de Liguori e i suoi missionari hanno cominciato a percorrere le periferie di tutto il mondo per portare l’abbondante redenzione operata da Cristo, ridare una dignità di figli a gente emarginata dalla società e, a volte, anche dalla Chiesa.

Dal Vangelo = Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna. Dio non ha mandato il Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo si salvi per mezzo di lui. (cf Gv 3, 13-18.21).

Una piccola grande storia = Il costoso riscatto
♦ Una volta, il figlio di un uomo molto ricco fu rapito. Era un ragazzo che il padre amava intensamente.
Per quel padre, la vita non aveva più senso. C’era solo un modo per ristabilire la sua felicità: il ritorno del figlio.
♦ I rapitori conoscevano bene la situazione di quella famiglia: la grande ricchezza e l’immenso amore per il loro figlio. Perciò mandarono un messaggio segreto al padre: “Dateci 100mila dollari e vi restituiremo il ragazzo. Se non ci darete quella cifra, il ragazzo verrà ucciso entro 24 ore”.
Il padre si animò, preparò i centomila dollari e il ragazzo fu salvato.

♦ Quando, nel paradiso terrestre, il serpente ingannò Eva, rapinò tutta l’umanità e Gesù ne fu il redentore. La parola redentore deriva dal verbo redimere, che significa riscattare o pagare il riscatto. Pertanto, il redentore è colui che paga il riscatto.
Nel nostro caso il prezzo era altissimo: il sangue del Figlio di Dio. Ma Egli è stato generoso e ha dato tutto il suo sangue. Fatto questo, noi siamo di nuovo proprietà di Dio, come lo eravamo prima del peccato originale.
“Voi sapete che non a prezzo di cose corruttibili, come l’argento e l’oro, foste liberati dalla vostra vuota condotta ereditata dai vostri padri, ma con il sangue prezioso di Cristo, come di agnello senza difetti e senza macchia” (1Pt 1, 18-19).
La frase dell’evangelista: “Maria ha custodiva nel suo cuore tutte queste parole” significa che Lei le ha vissute con tutta se stessa.
(Fonte: P. Valdo Bartolomeu in Historinhas do Padre Queiroz, redentorista brasiliano).

Oggi c’è ancora bisogno di Redenzione: “La messe è molta, ma gli operai sono pochi” – O Gesù Redentore, manda operai nella tua messe.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.