Il sindaco revoca la nomina a Ruffa

Il documento sarà notificato al Consiglio il 15 novembre

Il consigliere di maggioranza dovrà lasciare l’assessorato alla Cultura e le deleghe ricoperte fino ad oggi

Il capogruppo di "Uniti per la Rinascita" Lucio Ruffa
Il capogruppo di “Uniti per la Rinascita” Lucio Ruffa
Il sindaco di Tropea Gaetano Vallone ha sottoscritto il decreto di revoca (prot. 17537 del 07 novembre 2013) del consigliere comunale Lucio Ruffa dalla carica di componente della Giunta comunale e delle connesse deleghe ricevute in base al decreto sindacale n. 1 del 10 agosto 2011. Vallone ha richiamato l’articolo 35 dello Statuto comunale, che regolamenta appunto la “Revoca degli Assessori” e secondo il quale il sindaco “può revocare uno o più Assessori dandone motivata comunicazione al Consiglio“, nonché l’articolo 46 del Testo unico sugli enti locali (Tuel), che al comma 4 ribadisce come il sindaco possa “revocare uno o più assessori, dandone motivata comunicazione al Consiglio“.

Revoca avvenuta per l’esclusiva
finalità che l’Amministrazione
non sia bersaglio di critiche ingiuste

E infatti, già nel programma del prossimo Consiglio comunale, fissato per venerdì 15 novembre, è previsto come terzo e ultimo punto la comunicazione pubblica da parte del sindaco di questa decisione.
Nel decreto di revoca si legge la seguente motivazione: “Ritenuto per motivazioni di opportunità politica procedere alla revoca delle funzioni di Assessore Componente della Giunta Comunale il Consigliere Lucio Ruffa per l’esclusiva finalità che questa Amministrazione di maggioranza non sia bersaglio di critiche ingiuste ed assista impotente a contrapposizioni continue che rischiano di vanificare il lavoro fatto in questi due anni, lavoro amministrativo, che ha visto protagonista il consigliere Ruffa, nell ‘aspetto puntuale e producente, a causa della sua smisurata istintività e passione politica”.

Scarica il documento di revoca

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente ordinario di Lingua e letteratura italiana e Storia presso il Nautico di Pizzo (VV), è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti. Ha diretto varie testate giornalistiche, tra cui Tropeaedintorni.it