Si incontrano dopo trent’anni i Galluppini Tropeani

L’estate é il momento favorevole al ritrovarsi perché Tropea chiama sempre i suoi figli lontani Ritrovarsi dopo trent’anni é troppo tardi? No se nel trentennio é rimasto comunque un legame, un sentimento, un’emozione a unire e mantenere vivi i ricordi É questo il caso della terza Liceo Classico “P. Galluppi” di Tropea, maturata nel 1987, […]

Entra nel vivo il festival Culture a Confronto

Oggi si conclude la sesta edizione del festival Domani lunedi 20 agosto 2018 gran finale per la sesta edizione del Festival Mondiale della Cultura Popolare Lunedi 20 agosto gran finale per la sesta edizione del festival mondiale della cultura popolare La sesta edizione del festival mondiale della cultura popolare “Culture a Confronto” si è aperta […]

Culture a Confronto, il video della sfilata della VI edizione

L’esibizione dei gruppi provenienti da Francia, Corea del Sud ed Ecuador Insieme al gruppo Città di Tropea ha partecipato alla manifestazione il gruppo calabrese “Dei due Mari” di Catanzaro Italia – Gruppo folklorico Dei due mari Il gruppo folklorico, fondato nel 1976, svolge attività di ricerca, rivisitazione e trasposizione scenica delle tradizioni popolari calabresi. Particolarmente […]

La coda, il corpo, la testa

Se si vuole vivere nella chiesa, è più “facile” fare esperienza di chiesa, frequentando una comunità o un gruppo anziché fermarsi a parlare di chiesa. Perché le parole trovano facilmente il riferimento all’esperienza che si vive. Soprattutto se la comunità è quella familiare. Nella famiglia, comunità o gruppo si sperimenta che le cose vanno in forma alterna. a seconda dei problemi che sopraggiungono, poi non vanno proprio bene quando vengono meno al loro dovere i genitori, o presidenti o amministratori. Allo subentra lo scandalo, la diaspora e addirittura l’abbandono: quanti abbandonano la chiesa senza aver tentato di “chiarire” certi aspetti della comunità.

Sport e bellezza ai nastri di partenza.

Domenica 19 agosto 2018 la manifestazione “Run Capo Vaticano” La manifestazione sportiva si pone obiettivi precisi: dare maggiore visibilità al territorio, contribuire a creare “destinazione”, spirito di gruppo, ma soprattutto sensibilizzare sull’importanza di praticare lo sport qualunque sia la disciplina “Run Capo Vaticano” ritorna a Brivadi, nel comune di Ricadi, domenica 19 agosto. Nata nel […]

Gesù Cristo ponte tra l’umanità e Dio

I ponti fatti dall’uomo possono crollare e dare la morte. Cristo diventa ponte si offre di farci passare alla vita senza fine. Chi ha fede in Dio e accoglie il suo Figlio mandato tra noi, arriverà alla mèta. ha detto Gesù: «Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo… Chi mangia questo pane vivrà in eterno».

La cura della preghiera

La preghiera è come una medicina, un balsamo del corpo e dello spirito. Anche la scienza ha largamente dimostrato che la pratica religiosa può influire sullo stato di salute, facendo ammalare meno e guarire prima… Più che la guarigione fisica, o al di là della guarigione fisica, Dio guarisce l’anima della persona perché sia felice e abbia la pace, anche nella malattia.

“Immagine” della giovane poetessa Stella Gallello

Il libro sarà presentato il 17 agosto nel Palazzo Pirrò di Montepaone Interverranno il sindaco della cittadina catanzarese Mario Migliarese; Sandro Betrò, membro del centro diurno di Montepaone; la dott.ssa in Lettere Caterina Voci; l’editore Mario Vallone Sarà presentato venerdì 17 agosto alle ore 18 il libro “Immagine” della giovane poetessa calabrese Stella Gallello. L’iniziativa […]

Mitezza e testimonianza

Un cristiano, da vero discepolo di Cristo, sa che non deve reagire malamente agli insulti o derisioni, ma deve mostrare ogni mitezza verso tutti, così da ricordare a coloro che prevaricano di mostrarsi ragionevoli. A volte non è facile mantenersi miti e la sola forza di volontà non basta. La mitezza appartiene ai frutti dello Spirito Santo che ci mette in grado di manifestare “ogni mitezza” verso tutti. Passato il primo atteggiamento di bullismo alcuni cominciano ascoltano volentieri il messaggio di speranza che si porta.