Chi scandalizza e chi non si scandalizza

C’è uno scandalo che non si può e non si deve evitare: lo scandalo di fare il bene. Eppure ci sono coloro che si scandalizzano perché il bene non è fatto secondo i criteri dettati dalle tradizioni degli uomini. Il vero scandalo è soffocare il bene. – Gesù ci invita a saper riconoscere il bene, da qualunque parte provenga. Ci mette anche in guardia dal distruggere il bene con il grave ostacolo dello scandalo. – Così, a volte, è Gesù stesso a scandalizzare, perché toglie la maschera a chi ha la presunzione di soffocare il bene servendosi perfino del nome di Dio. – La 24a Settimana Alfonsiana celebrata celebrata dai Redentoristi a Palermo 22/30 settembre 2018 ha evidenziato anche certi ritardi scandalosi della Chiesa e riconoscendo i meriti dei martiri, come Don Puglisi, un uomo che non si scandalizzò di Gesù.

Curiosità dalla storia: dall’O.d.G. Grandi al processo di Verona (4)

Con 19 voti a favore, 8 contrari e 1 astenuto fu approvato l’O.d.G. Grandi Il Duce ritenne inutile porre in votazione le altre mozioni (Farinacci e Scorza) e tolse la seduta. Alle 2,40 circa del 25 luglio i gerarchi lasciarono la sala Cianetti fu convinto da Bottai e da Ciano a votare l’ordine del giorno […]

Bambini davanti al divorzio

Come reagiscono i figli e cosa provano di fronte alla crisi familiare, in particolare rispetto all’evento della separazione? Non lo si può negare: i bambini spesso vivono un trauma che porta con sé paura, solitudine, sentimenti di abbandono e paura di perdere l’amore del genitore e di essere abbandonati. Purtroppo si fa più affidamento all’aiuto di uno psicologo da fare intervenire per riparare il dramma, anziché sulla possibilità il dramma stesso possa essere risparmiato al bambino. Ma questo richiede un vero e spirituale ripensamento al proprio matrimonio. Ma, visto che siamo nel tema, non è superfluo pensarci un po’.

Curiosità dalla storia: dall’O.d.G. Grandi al processo di Verona (3)

Ciano, con Bottai e Grandi, fu il terzo inatteso promotore della mozione di sfiducia Il 24 luglio alle ore 17:00 i 28 membri del Gran consiglio del Fascismo si riunirono nella stanza del pappagallo a Palazzo Venezia Il 25 marzo 1943 il re aveva conferito a Dino Grandi il collare dell’Annunziata, permettendogli così di essere […]

Tropea, da domani la presentazione delle liste

Sulla pagina Facebook di Tropeaedintorni.it potrete seguire le dirette della competizione elettorale Domani (sabato 29) la lista “Rinascita per Tropea” guidata da Giuseppe Maria Romano presenterà ai cittadini i propri candidati alle ore 16,30 presso la sede della Biblioteca comunale (ex Pretura). Domenica, nella stessa sede alle ore 16,00, sarà Nino Macrì a far conoscere […]

Simonelli Maria si è spenta serenamente

La redazione di tropeaedintorni.it e gli amici si stringono intorno ai familiari I funerali si svolgeranno venerdì 28 settembre 2018 presso la Chiesa del Convento dei Frati Minori alle ore 15:30  

Come il Giusto e i giusti rispondono al male

Una leggenda ebraica afferma che Dio non ha distrutto il mondo per le sue nefandezze grazie a trentasei uomini giusti, umili e sconosciuti che, con la loro presenza, hanno controbilanciato il male e fermato la sua mano giustiziera. I cristiani credono che “Il giusto mio servo giustificherà molti, egli si addosserà la loro iniquità”. La croce di Cristo continuerà a salvare il mondo. Intanto i giusti crescono: sono molti  e vivono anche in mezzo a noi. – Queste figure di contemporanei sono presentate in un libro di Gabriele Nissim “Il bene possibile. Essere giusti nel proprio tempo” (Torino, Utet, 2018, pagine 178, euro 15). – Frequentare la scuola del Giusto per seguire l’esempio dei giusti.

Curiosità dalla storia: dall’O.d.G. Grandi al processo di Verona (2)

Il piano: sfiduciare Mussolini, farlo arrestare e affidare il Governo a Badoglio Grandi: «Dissi a Mussolini tutto […] gli anticipai quello che avrei detto e fatto in G.C., lo scongiurai di deporre spontaneamente nelle mani del Re tutti i poteri civili e militari come unica alternativa possibile per una soluzione della guerra» «In un giorno […]

Vedere il mare… come desiderio di cielo

Le immagini di un vecchio malato portato in ambulanza che ha chiesto umilmente di poter rivedere il mare, forse per l’ultima volta, possono esprimere bene il desiderio umano carico dell’ infinito del cielo, la nostra patria. Sì, perché noi, siamo stati creati per il cielo, per la felicità eterna, per Dio.

Tropea, ordinanza in riferimento alla non potabilità dell’acqua

Il laboratorio Arpacal ha comunicato all’Asp di Vibo l’esito sfavorevole delle analisi sui campioni Il provvedimento si propone di intervenire con urgenza affinché l’acqua non venga utilizzata per: uso alimentare; il lavaggio e la preparazione degli alimenti; igiene orale; lavaggio stoviglie o utensili da cucina ; lavaggio di apparecchiature sanitarie; lavaggio oggetti per l’infanzia (biberon, […]

Curiosità dalla storia: dall’O. d. G. Grandi al processo di Verona

Dopo la seduta del Gran consiglio del 25 luglio ’43, il Duce rassegnò le dimissioni Grandi: «Mussolini, la dittatura, il fascismo debbono sacrificarsi, […] debbono “suicidarsi” dimostrando con questo loro sacrificio il loro amore per la Nazione» La mattina dell’11 gennaio 1944 si chiuse una pagina di storia ancora oggi piena di dubbi e di […]

Il bambino in un campo di grano

Da sempre facciamo esperienza che l’unione fa la forza e che da soli riusciamo a fare ben poco. Eppure la tentazione perenne del fai-da-te sembra tenere lontano molti dal fare qualcosa di buono, con la scusa-alibi, come dice un detto popolare, “meglio soli, che male accompagnati”. Cercare l’unione di forze deve diventare stile di vita quotidiano e non manifestarsi solo in tempi di disastri. E in questo, se osserviamo il comportamento degli animali (formiche, api, animali in branco), riceveremo interessanti lezioni.

Una nuova Beata martire rumena

Il 22 settembre 2018 a Nisiporesti, Romania, il cardinale Becciu ha presieduto il rito di beatificazione della giovane martire Veronica Antal, considerata la Maria Goretti della Romania, che viene additata come modello nella testimonianza eroica del Vangelo. Ella ha consacrato la vita a Gesù e a lui è stata fedele fino al martirio, avvenuto in un contesto tragico di grandi sofferenze e di persecuzione per i cristiani di questa terra. La beata Veronica aiuti i suoi connazionali a essere oggi protagonisti di bontà e di pace, di solidarietà e di accoglienza, specialmente verso le persone più fragili e disagiate.

Le foto dei candidati delle liste “Tropea nel cuore” e “L’altra Tropea”

Si è svolto oggi alle ore 16:00 nella sede comunale di palazzo Sant’Anna il sorteggio delle liste La Redazione invita i candidati ad aderire all’appello per il progetto editoriale, completamente gratuito, della nostra testata giornalistica Si è svolto oggi alle ore 16:00, nella sede della sottocommissione elettorale circondariale nel Municipio di Vibo Valentia, il sorteggio […]