Come si può risorgere in carcere

La straordinaria storia di Bruno Buttone, ex camorrista, un detenuto che ha fatto un significativo percorso di risurrezione sulla sua vita di male e di morte. L’incontro nel carcere di Pollano con Papa Francesco, venuto nel giovedì santo del 2017 a celebrare il rito della lavanda dei piedi, ha dato una accelerata. Oggi egli chiama “Papa Francesco, amico mio”, perché suo figlio Domenico, avendo saputo che avrebbe incontrato il Papa, gli chiese: “Papà, cerca di diventare suo amico”. E così è stato. Il piccolo Domenico oggi può andare fiero del suo papà.