Quando la cucina incontra l’arte

I tropeani fratelli De Vita alle Olimpiadi culinarie IKA 2020 in Germania il 15 e il 18 febbraio

Dopo l’importante traguardo ai mondiali EXPOGAST 2018 di Lussemburgo, i due artisti culinari fra qualche giorno saranno di scena a Stoccarda

I tropeani fratelli De Vita alle Olimpiadi culinarie IKA 2020 in Germania il 15 e il 18 febbraio 2020

È richiesta precisione e tanta creatività nella realizzazione di verdure, frutta, burro, cioccolato, zucchero: gli artisti del cibo e i virtuosi del taglio alle IKA/ Culinary Olympics 2020 di Stoccarda creeranno opere d’arte e sculture uniche. Si tratta di singoli espositori e intagliatori dal vivo. Negli ultimi anni i visitatori hanno potuto ammirare animali, ornamenti floreali, costruzioni fantasiose e persino politici modellati. A causa del modo di lavorare in filigrana in questa categoria, dove la cucina incontra l’arte, è necessario un tocco speciale. Gli artisti/chef di 70 nazioni stanno arrivando a Stoccarda per far parte di questo spettacolo olimpico. Mentre le squadre combattono in gruppo nei quattro giorni di competizione dal 15 al 18 febbraio 2020, gli espositori individuali e gli intagliatori dal vivo dovranno lottare per se stessi. Tra i partecipanti alle Olimpiadi di Stoccarda anche i due artisti/chef tropeani Antonio e Massimo De Vita. «Orgogliosi di rappresentare la Calabria, in particolare Tropea, la nostra città meravigliosa» hanno dichiarato alla nostra testata giornalistica. La redazione spera in un altro trionfo dei due artisti che si confronteranno nella prestigiosa manifestazione.

Condividi l'articolo
Francesco Marmorato
Francesco Marmorato
Docente di lettere nella scuola secondaria, Caporedattore e collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.