Un diamante come ferma-porta

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Un diamante come ferma-porta.

La Bibbia rimane sempre il “best-seller” mondiale, nelle sue varie edizioni, traduzioni, versioni, parafrasi e frasi… Ma, nonostante tutto, continua a rimanere uno dei libri meno conosciuti, del quale spesso ne viene fatto addirittura un cattivo uso. E perciò la Bibbia non produce quei risultati benefici che avrebbe nei cuori dei lettori se venisse accolta come ispirata Parola di Dio.
– Tra i cattivi usi della Bibbia eccone alcuni: viene usata come soprammobile, in versione artistica, ma non viene mai letta; viene usata come un feticcio, un portafortuna o un talismano che possiede qualche potere contro la sorte avversa, i pericoli e la morte; viene usata come supporto artificiale e artificioso, quasi una protesi, a sostegno delle proprie tesi, teorie ed anche eresie; viene usata come un analgesico, per calmare gli effetti della malattia, ma non per curarne le cause.
– Leggere la Bibbia fa sempre bene, ma occorre l’apertura del cuore. Un atteggiamento fruttuoso per una lettura corretta della Bibbia è quello dei due discepoli sulla via di Emmaus i quali affermarono: “… Non ardeva il cuor nostro in noi mentre egli ci parlava per la via, mentre ci spiegava le Scritture?” (Luca 24:32). I due discepoli scoprirono la potenza della Bibbia, mentre Gesù la spiegava loro e scoprirono il loro Maestro risorto, mentre essi lo avevano davanti agli occhi solo come crocifisso.

♦ Una volta un uomo, appassionato di pesca, si trovava lungo un fiume ai bordi della foresta. Aveva pescato quanto gli occorreva e si disponeva a ritornare.
♦ Ai margini del fiume vide una casa abitata. Si avvicinò e fu ben accolto dalla famiglia.
Appena entrato in casa, l’uomo notò una pietra sporgere dalla porta; una pietra che conosceva bene: un diamante di altissimo valore.
♦ Prese la pietra, la esaminò e si confermò nella sua idea. Era davvero un diamante, un tesoro prezioso.
Poi disse al padrone di casa:
– Questa pietra è un diamante puro. Vale molti soldi.
Il proprietario della casa rispose: – Noi non lo sapevamo! Abbiamo trovato questa pietra al fiume, ci è sembrata bella e poi si adattava bene a fermare la porta.

♥ La Bibbia, in molte case, può essere sfortunatamente paragonata a quella pietra. Nonostante il suo altissimo valore, è dimenticata e disprezzata, quasi ridotta a un ferma-porta.

♥ Chiediamo alla Madonna, che era attenta a conservare nel cuore ogni parola che veniva da Dio, di insegnarci ad amare di più la Sacra Bibbia e di leggerla con fede e venerazione tutti i giorni.
♥ Perché “il vero cristiano legge la Bibbia ogni giorno”. Il vero cristiano si nutre della Parola di Dio!

(Fonte: Historinhas do Padre Queiroz, redentorista brasiliano).

Leggere e capire la Bibbia non è cosa troppo facile. E la piena comprensione della Bibbia non finisce mai, perché essa è una Parola sempre viva. – Non si può capire il senso della Bibbia, se non si acquista consuetudine e familiarità con essa mediante la lettura. “Chi vuole stare sempre unito a Dio, deve pregare spesso e leggere spesso, perché nella preghiera siamo noi che parliamo a Dio, ma nella lettura della Bibbia è Dio che parla a noi.

Condividi l'articolo