Una Cattedrale gremita di tropeani sabato 5 ottobre 2019

Il video in HD della liturgia eucaristica

Solenne concelebrazione eucaristica, animata dai canti del coro polifonico “Don Giosuè Macrì” e diretto dal Maestro Vincenzo Laganà. Nel corso dell’omelia, don Toraldo, fratello maggiore dei sacerdoti Oblati, ha definito don Francesco Mottola come l’uomo giusto secondo la fede


In una Cattedrale gremita di tropeani e di fedeli giunti anche da paesi vicini, in un clima di commozione e grande gioia spirituale, è stata celebrata sabato 5 ottobre una solenne liturgia eucaristica per ringraziare il Signore per il riconoscimento del miracolo attribuito all’intercessione del Venerabile don Francesco Mottola e che permetterà nei prossimi mesi al sacerdote tropeano di essere elevato dalla Chiesa agli onori degli altari con il grado di Beato.
La notizia pubblicata lo scorso 3 ottobre alle 12 nel Bollettino della Sala Stampa della Sede e sull’Osservatore Romano era stata accolta a Tropea con il suono delle campane di tutte le chiese della città.
La solenne concelebrazione eucaristica, animata dai canti del coro polifonico “Don Giosuè Macrì” e diretto dal Maestro Vincenzo Laganà, è stata presieduta dal parroco della Concattedrale e arciprete del Capitolo don Ignazio Toraldo di Francia. Insieme a lui hanno concelebrato gli altri sacerdoti membri del Capitolo, i sacerdoti oblati, i parroci e i religiosi presenti nella città di Tropea.
Presente anche il Sindaco della città Avv. Giovanni Macrì, insieme a tutta l’Amministrazione comunale di Tropea.
Nel corso dell’omelia, don Toraldo, fratello maggiore dei sacerdoti Oblati, ha definito don Mottola come l’uomo giusto secondo la fede; ha chiesto ai presenti di accogliere il riconoscimento del miracolo, attribuito all’intercessione di don Mottola come un dono da custodire. Una custodia da cui consegue poi la responsabilità di vivere la vita cristiana sull’esempio del prossimo Beato. Sull’esempio di don Mottola, don Toraldo ha invitato tutti a ravvivare il dono della fede, facendola diventare il cuore della vita, non ridotta a pratiche, a sterili abitudini o a cose da fare, e da questa fede saper allargare gli spazi della carità.
Al termine della celebrazione, don Francesco Sicari, ha portato a tutti i presenti i saluti del postulatore della Causa di Beatificazione don Enzo Gabrieli, il quale ha voluto ringraziare il Vescovo Mons. Luigi Renzo e la famiglia oblata per la fiducia accordata alla sua persona nel delicato e importante lavoro di questi anni per seguire la causa in tutte le sue fasi e fare tutto quanto richiesto per raggiungere la conclusione.
Don Sicari ha evidenziato che ora siamo in attesa di attendere la data del rito liturgico della Beatificazione che è un atto Pontificio e che sarà celebrata a Tropea, sicuramente nei primi mesi del 2020, da un rappresentante del Santo Padre che di norma è il Prefetto della Congregazione delle cause dei Santi. Sarà quello l’atto e il momento con il quale la Chiesa concederà il culto pubblico ed ecclesiastico al Venerabile Servo di Dio don Francesco Mottola.

La diretta streaming

Pubblicato da Tropeaedintorni su Sabato 5 ottobre 2019

 

Il video in HD

 

Condividi l'articolo
Caterina Sorbilli
Caterina Sorbilli
Docente nelle scuole del I ciclo, collaboratrice storica di Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritta all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.