Sinistra arcobaleno presenta i suoi big

Entra nel vivo la campagna elettorale di Sinistra arcobaleno e Rifondazione comunista, in vista delle elezioni politiche e amministrative. In calendario per questa settimana una serie di importanti iniziative che condurranno a Vibo i big della politica per la presentazione dei programmi. Oggi pomeriggio, alle 16.3, alla biblioteca comunale sarà ospite, assieme al senatore Nuccio Iovene, Giovanni Berlinguer. Domani a Tropea, anche per promuovere la candidatura del prof. Mario Lorenzo alla carica di consigliere provinciale, nella saletta dell’antico sedile in piazza Ercole alle 10, lo stesso Iovene terrà una conferenza stampa assieme all’onorevole Angelo Bonelli, già capogruppo dei Verdi alla Camera dei deputati, e al presidente della federazione provinciale dei Verdi Lele Suppa.

La cipolla diventa Igp

Da oggi, quando vorremo scrivere qualcosa sulla “rossa” di Tropea, non dovremo dimenticare di aggiungervi accanto la sigla “Igp”. Questo perchè la Cipolla rossa di Tropea (Igp) e il Marrone di Roccadaspide (Igp) sono finalmente stati riconosciuti come prodotti a Indicazione Geografica Protetta. E una simile ed importante notizia è stata accolta con entusiasmo anche dal Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro, che ieri, commentando la notizia delle nuove iscrizioni nel registro della Comunità europea delle Dop e delle Igp, ha affermato con orgoglio: “Con il riconoscimento di due nuove Indicazioni Geografiche Protette l’Italia vede ulteriormente confermato il primato europeo delle denominazioni tutelate: oggi possiamo infatti contare su 169 prodotti nazionali iscritti nel registro europeo delle Dop e delle Igp”.

Mazzitelli disponibile al dialogo

Dal dr. Annunziato Mazzitelli, Direttore sanitario del presidio ospedaliero di Tropea, giunge una risposta affermativa alla richiesta di confronto postagli dai rappresentanti dell’organizzazione sindacale Fials, aderente al Conf. Sal – Sanità. Il confronto si sarebbe reso necessario per giungere ad una soluzione su alcune problematiche scaturite dalla recente scelta di trasferire personale infermieristico dell’Asp dalle unità periferiche della provincia verso la struttura centrale di Vibo Valentia. La scelta avrebbe infatti causato, secondo il sindacato, anche ritardi nella programmazione delle ferie scaturiti, a loro volta, dall’improvvisa carenza di personale

“Il personale resti dov’è”

Non è stata mandata proprio giù la recente scelta di trasferire del personale dell’Asp dalle unità periferiche della provincia verso la struttura centrale di Vibo Valentia. La scelta avrebbe causato anche ritardi nella programmazione delle ferie generati, a loro volta, dall’improvvisa carenza di personale. E così, i rappresentanti dell’organizzazione sindacale Fials, aderente al Conf. Sal Sanità, hanno formulato una richiesta un confronto al Direttore sanitario per giungere alla soluzione delle problematiche rilevate.