Tre classi di Tropea visitano la “Cappella dei Nobili”

Questo edificio secentesco sito vicino al Municipio del Comune di Tropea, ricco di pregevoli opere lignee di età barocca come l’organo, la cantoria, l’altare e i due cori dei confratelli oltre che degli stucchi decorativi delle pareti e del soffitto – risulta tuttavia – poco conosciuto da parte delle più giovani generazioni di tropeani. Proprio per far conoscere questo importante bene culturale della città di Tropea, è sorta spontaneamente questa iniziativa nata dalla collaborazione tra le maestre e Dario Godano, giovane storico e archeologo, che già da tempo si è fatto promotore per la scoperta e fruizione dei più giovani studenti del patrimonio storico e archeologico del territorio.

Grande successo per la prima Stratropea

Si è rivelato un successo la prima “Stratropea” organizzata dall’Istituto Comprensivo “Don Francesco Mottola”.
Tanti i partecipanti che hanno aderito a questa iniziativa, voluta per condividere un momento ludico sportivo con il territorio, le famiglie e gli alunni che frequentano la scuola. Quasi tutte le classi di scuola Primaria e di scuola per l’Infanzia sono state rappresentate dalla presenza degli alunni, che accompagnati dai propri genitori si sono cimentati a livello sportivo in un percorso pensato per non essere troppo faticoso.

Essere libere dietro le sbarre

Le suore di sei istituti di Santiago del Cile hanno fatto visita, domenica 22 maggio, alle ospiti del penitenziario femminile San Joaquín, allietandole con canti, danze e giochi. Una iniziativa sorprendente e densa di significato: si può essere libere e felici anche dietro le sbarre, perché Dio è ovunque.