Il venerabile P. Vito Miche Di Netta

Si aprono oggi le celebrazioni commemorative che i Redentoristi di Tropea fanno in onore del loro Venerabile che ha segnato la storia religiosa di Tropea e di tutta la Calabria nella prima metà dell’800. Sono passati 161 anni dalla morte del P. Di Netta avvenuta in Tropea il 3 dicembre 1949 e ben 75 anni da quando il papa Pio XI ne proclamò l’eroicità delle virtù il 7 luglio 1935.
Il processo di beatificazione sta conoscendo un periodo di lunga stasi: a smuoverlo occorrerebbe un chiaro miracolo da parte del Venerabile che spinga gli organismi ecclesiali a riprendere il cammino della Causa di beatificazione.

“Finanza, etica e territorio”

Mercoledì 1° dicembre, alle ore 17,00, presso la Sala del Valentianum di Piazza San Leoluca a Vibo valentia, l’Associazione culturale “Magna Graecia Millennium” di Torino, insieme alla Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, ha organizzato un interessantissimo convegno, con una tematica sempre attuale, dal titolo “Finanza, etica e territorio”.
Il programma prevede i saluti da parte delle autorità ad incominciare con quelli di Nicola D’Agostino, Sindaco di Vibo Valentia, Michele Lico Presidente della Camera di Commercio di Vibo Valentia e Domenico Arena Presidente della Confindustria di Vibo Valentia.

Cineforum dal 3 dicembre al 28

Una iniziativa che offre concretezza ai propositi manifestati in campagna elettorale circa la volontà di rendere vivibile il paese anche ininverno. Si tratta di un esperimento interessante perchè si misurerà la volontà della cittadinanza di condividere momenti di socialità, esperimento che ritengo possa essere arricchito dalla organizzazione, in un prossimo futuro, di dibattiti inerenti il tema dei films proposti. Particolare importanza hanno le proiezioni di cartoni animati nelle giornate di domenica, dedicate ai più piccoli, che spero possano sopperire all’assenza di luoghi di ricreazione, comunque difficilmente accessibili nei mesi in cui il clima è più rigido.

Le contestazioni della minoranza

Dichiarazione di voto del capogruppo del Pd Pino Vita, in occasione del voto sull’assestamento del Bilancio di Previsione 2010, che ha registrato sette voti per la maggioranza e cinque per la minoranza, (i quattro consiglieri Vita, De Luca, Pungitore, Ceravolo più Vasinton) nella riunione del consiglio del 26/11/2010 “La maggioranza -ha detto Vita- non ha saputo ricercare le cause che sono alla base del consistente calo delle entrate, specie nel settore urbanistico.